Arrestata anche la compagna del Carabiniere Montella: intercettata parla di soldi e droga

E’ una storia che sembra uscire da una serie tv ma purtroppo è accaduta nella vita reale, il che ci invita ancora una volta a riflettere su quanto la quotidianità, superi la fantasia. Si stenta a credere a quanto sta accadendo a Piacenza, da dove gli aggiornamenti sul caso del sei carabinieri arrestati, si fanno sempre più interessanti. Oggi è arrivato anche l’arresto della compagna del Carabiniere Giuseppe Montella. Intercettata, la donna parlava con lui degli affari illeciti. Montella, a sua volta intercettato, pensava che mai nessuno sarebbe arrivato sulle sue tracce: “Non mi prenderanno mai, sono un carabiniere”, diceva agli amici. Per i magistrati è un uomo che “non mostra paura di nulla ed è dotato di un carattere particolarmente incline a prendere parte ad azioni
pericolose e violente
“.  

ANCHE LA COMPAGNA DI GIUSEPPE MONTELLA FINISCE AI DOMICILIARI

Ma di fronte alle notizie uscite in queste ore, è la famiglia di Montella a prendere le sue difese. La madre racconta: “Mio figlio mi ha detto che  gli amici avevano vinto al Superenalotto. E’ stato tutto ingigantito”, spiega la madre a La Stampa. “E’ un bravo ragazzo preso di mira, si stava anche laureando in giurisprudenza“. Nessuno nella sua famiglia vuole credere al quadro che invece emerge dopo mesi di indagini.

Per gli inquirenti invece è proprio lui il capo della banda. Oltre ad avere 23 conti correnti, Montella negli anni ha cambiato undici auto, di cui quattro Bmw, una Porsche Cayenne, due Mercedes e 16 moto, vantandosi sui social.

Ai domiciliari è finita anche Maria Luisa Cattaneo, la compagna di Montella. E’ accusata di spaccio e di aver collaborato col militare anche nelle fasi di approvvigionamento della droga. La donna, intercettata, parla di soldi e di droga. 

Gli affari per l’appuntato andavano così bene che, oltre alla lista di macchine e moto, elencata in precedenza, ci sarebbe anche da aggiungere l’acquisto di una villa con piscina dove a quanto pare, si tenevano anche diverse feste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.