Antonio Logli ha chiesto a Sara Calzolaio di sposarlo

Nella puntata di Storie Italiane in onda il 23 settembre 2020 si torna a parlare del caso Roberta Ragusa anche se per motivi che non hanno a che fare con l’iter giudiziario di questa vicenda. Si torna a parlare della donna scomparsa da Gello per un motivo che riguarda strettamente suo marito. Pare infatti che Antonio Logli abbia chiesto a Sara Calzolaio di diventare sua moglie. Le avrebbe fatto la proposta con un anello di plastica e lei sarebbe pronta a diventare sua moglie. Con un video, mostrato nella puntata di Storie Italiane di oggi, ascoltiamo le motivazioni che hanno spinto Sara ad accettare la proposta. Lei che crede senza nessun dubbio all’innocenza di Logli, ha accettato questa proposta e si prepara a sposare il Logli.

SARA CALZOLAIO PRONTA A SPOSARE ANTONIO LOGLI: DA STORIE ITALIANE

Antonio mi ha chiesto di sposarlo e io ne sono molto felice. E’ una scelta fatta con il cuore e con la fede che lui ha ritrovato. La fede come saprete non ammette la convivenza, per questo ci sposiamo. Regolarizzeremo la nostra posizione civilmente in attesa di poterci sposare poi in modo religioso” ha detto Sara che spiega che questa notizia è stata data adesso solo perchè Antonio voleva prima dirlo ai suoi figli. Per il momento non si può fare il matrimonio religioso ma si farà un altro genere di rito, ha spiegato Sara Calzolaio nel video mostrato oggi a Storie Italiane.

Sara poi spiega che spera di aver presto al suo fianco Antonio in modo di poter davvero consacrare questa nuova unione. E in una intervista per il settimanale Giallo la donna aggiunge anche che vorrebbe avere un figlio da Logli.

In studio gli ospiti di Eleonora Daniele fanno notare che Antonio e Sara hanno sempre parlato di un allontanamento di Roberta e quindi del fatto che il Logli si ritenesse ancora un uomo sposato. E’ cambiato qualcosa adesso, si ritiene vedovo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.