Spostamenti tra Comuni a Natale e Capodanno il Governo ci ripensa? Prossime ore decisive

spostamenti a natale

Spostamenti tra comuni a Natale e Capodanno? Le ultime news ci dicono che qualcosa potrebbe cambiare per quanto riguarda le restrizioni imposte nell’ultimo Dpcm del Governo sui giorni delle festività, in particolare nei giorni del 24 e 25 dicembre e del primo gennaio. Visti i diversi malumori generati dal divieto di spostamento tra comuni, penalizzante soprattutto per chi abita in paesi di poche migliaia di anime, Conte e il suo staff potrebbe tornare sui suoi passi concedendo qualcosa in più rispetto a quanto affermato la scorsa settimana e consentendo dunque alle famiglie di passare il giorno di Natale attorno allo stesso tavolo. Attenzione però: non si tratterebbe certo di un libera tutti che potrebbe risultare molto molto pericoloso per la curva dei contagi che al momento è sotto controllo. Vediamo allora le ultime indiscrezioni in merito alla vicenda degli spostamenti nei giorni del Natale, argomento che sta a cuore davvero a tutti.

Spostamenti tra Comuni a Natale e Capodanno: le ultime news

I ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza continuerebbero a essere favorevoli alla linea dura, ovvero quella attuale che prevede il divieto di spostamenti tra un comune e l’altro. Ma all’interno della stessa maggioranza, e ovviamente nei partiti di opposizione, il malumore comincia a essere davvero tanto. Con il divieto di spostamento tra i comuni in pratica si penalizzerebbero tutte quelle persone che abitano in paesi piccoli e che, magari per qualche centinaio di metri, al massimo qualche chilometro, non potrebbero riunirsi coi familiari. E allora si fa strada l’ipotesi secondo cui nei giorni delle feste almeno gli spostamenti tra comuni potrebbero essere concessi, sempre nel rispetto delle regole di base anti contagio. I giorni interessati sarebbero quelli del 24 e del 25 dicembre oltre che del primo gennaio.

La richiesta avanzata dall’opposizione e da alcuni esponenti della stessa maggioranza è quella di inserire una sorta di deroga per gli spostamenti all’interno del territorio provinciale. All’inizio si è pensato di eliminare il divieto soltanto per i comuni con meno di 5mila abitanti, quindi si è optato per l’allentamento generale, stavolta a livello provinciale, per andare incontro a molti italiani. Insomma le prossime ore potrebbero essere, da questo punto di vista, particolarmente importanti per capire come le persone si potranno organizzare nei giorni di festa del Natale. Non ci resta che attendere per conoscere le nuove decisioni del Governo che dovrebbero essere comunicate a breve visto che siamo già quasi alla metà di dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.