Indagato l’ex marito di Ilenia Fabbri: omicidio pluriaggravato in concorso con ignoti

Questa mattina su tutti i siti web e in tv abbiamo visto le immagini della perquisizione dell’officina dell’ex marito di Ilenia Fabbri con la Polizia scientifica a caccia di indizi o prove. E pochi minuti fa è arrivata quella che i media romagnoli definiscono una vera e propria svolta. L’ex marito della donna infatti, è stato iscritto nel registro degli indagati. Ilenia è stata uccisa sabato mattina nella sua casa di Faenza. Il killer è entrato nella villetta senza forzare la serratura: aveva le chiavi o ha usato un particolare metodo per aprire la porta ( ha fatto tutti in meno di 7 minuti , omicidio incluso per cui è facile pensare che avesse già le chiavi dell’abitazione e sapesse anche come muoversi). Proprio per questo motivo, sin da subito, dopo aver escluso la pista passionale e non avendo sospetti sull’attuale compagno di Ilenia, si è parlato di un omicidio su commissione.

Omicidio Ilenia Fabbri: indagato l’ex marito Claudio Nanni

La Procura ha indagato l’ex marito Claudio Nanni da cui era separata dal 2018, vicenda non priva di tensioni con strascichi in tribunale per questioni di natura economica (la donna aveva rivendicato 100mila euro in relazione al periodo in cui aveva lavorato per l’allora convivente). L’ipotesi di reato è quella di omicidio pluriaggravato in concorso con una persona al momento ignota. L’ipotesi quindi è che l’ex marito di Ilenia possa aver pagato una persona per uccidere la donna. Sapeva che quella mattina in casa ci sarebbe stata Ilenia, doveva andare a prendere sua figlia. E sapeva anche di non rischiare che ci fosse il compagno della donna. E’ questo il motivo per il quale l’omicidio si è consumato quel giorno? Perchè l’ex di Ilenia sapeva anche che sua figlia Arianna non era in casa e non avrebbe quindi assistito ai fatti? Tutte ipotesi che dovranno essere in qualche modo dimostrare.

Come dicevamo in precedenza, questa mattina sono state seguite perquisizioni nell’abitazione e nell’officina dell’uomo; l’iscrizione nel registro degli indagati potrebbe essere un semplice atto dovuto.

Ma perchè un uomo avrebbe dovuto uccidere Ilenia, senza portar via nulla da casa, senza avere un apparente movente? E’ questo il motivo che porta a pensare che si sia trattato di un omicidio su commissione. Saranno analizzati certamente cellulari, computer e ogni genere di dispositivo per capire se l’ex marito di Ilenia abbia in qualche modo avuto dei contatti con qualcuno. Nel frattempo circolano anche altre voci: pare che Ilenia in passato fosse stata anche seguita da un investigatore privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.