Nuovi colori regioni 6 aprile 2021: come cambia la mappa a colori dell’Italia

Saranno comunicate oggi pomeriggio le decisioni relative ai colori delle regioni. Si cambia ancora: dopo i tre giorni in zona rossa in tutta Italia, dal 6 aprile 2021 le regioni entreranno poi, in base ai dati, in zona arancione o in zona rossa. Per il momento si può solo fare una previsione, in base ai dati resi noti e raccolti in questi giorni ma solo questa sera, con la nuova ordinanza del ministro Speranza, si saprà con certezza come cambiano i colori delle regioni dopo lunedì di Pasquetta. Martedì dovrebbe essere il giorno del cambio di colore e il 7 aprile ci saranno delle novità con il nuvoo decreto che durerà per l’intero mese ma che ricalca il precedente, con solo alcune eccezioni. Ad esempio si cambia per il mondo della scuola: si andrà infatti in classe in presenza anche nelle zone rosse, seppur con limitazioni. Si torna a scuola anche in zona arancione, fino alle superiori.

Qui nel dettaglio le regole per il ritorno a scuola in presenza

Al momento l’unica regione che sembra avere la certezza di restare in zona rossa per tutta la settimana post Pasqua è la Lombardia. Il presidente Fontana già qualche giorno fa, aveva comunicato che i dati dagli ospedali non erano buoni e che per questo motivo la regione sarebbe rimasta almeno per un’altra settimana in zona rossa.

Quali saranno invece i colori per le altre regioni?

I nuovi colori delle regioni dal 6 aprile 2021: ecco le ultime notizie

Stando a quelle che sono le ultime notizie, la divisione cromatica delle Regioni, non dovrebbe subire grandi cambiamenti. Sono solo tre, infatti, le regioni ( insieme a Trento) che sono in bilico per il passaggio di colore: Campania, Veneto, Provincia autonoma di Trento e Sicilia ( che passerebbe in rossa). Le altre regioni dovrebbero, e ribadiamo l’uso del condizionare, restare in zona rossa per tutta la settimana successiva a Pasqua, quindi pensare di poter passare in arancione solo il 12 aprile 2021. In merito alla Campania, le notizie dell’ultima ora, sembrano parlare di un proseguimento in zona rossa, almeno per un’altra settimana. Stando a quanto si legge su Fanpage infatti, la regione avrebbe un RT superiore a 1,25.

Ricapitolando: l’incidenza epidemiologica (oltre 250 casi ogni 100 mila abitanti) è ancora elevata in molte aree del Paese ed è per questo motivo che, stando agli ultimi dati raccolti, otto regioni dovrebbero rimanere in zona rossa almeno sino al prossimo ( almeno fino al 12 aprile, per alcune si parla anche del 20 aprile) Le regioni sono: Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli, Puglia, Lombardia, Toscana, Marche, Calabria. A queste potrebbe aggiungersi la Sicilia.

Ricordiamo inoltre che con il nuovo decreto, per le regioni che potrebbero avere dati da zona gialla, ci saranno delle novità con minori restrizioni.

Qui i dettagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.