Green pass in Italia, quando è obbligatorio: le ultime novità

Green pass in Italia, quando è obbligatorio: le ultime novità

Occupiamoci del Green pass in Italia, ovvero di quel certificato che attesta le condizioni di salute di ognuno di noi rispetto al Coronavirus specificando se si è effettuato il vaccino, se si è tornati negativi dopo essere stati contagiati o se si è reduci da un tampone negativo che attesti l’assenza del virus. Quando sarà obbligatorio questo documento che può essere digitale o cartaceo? Di ipotesi se ne sono fatte tante ma le ultime novità ci dicono che il Green pass potrebbe essere obbligatorio per entrare al ristorante o avere accesso negli stadi. Oltretutto, stando alle ultime notizie trapelate da Roma, il Green pass italiano potrebbe essere rilasciato solamente dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino anti Covid.

Scopriamo allora le ultime novità per capire quando è obbligatorio essere in possesso del certificato verde per avere accesso agi eventi o semplicemente muoversi da una regione all’altra.

Green pass in Italia ultime news, quando è obbligatorio

L’Italia guarda alla Francia dove il presidente Macron ha messo regole rigide in questa fase di gestione della pandemia. E così, così come succede Oltralpe, anche nel nostro paese il Green pass potrebbe diventare necessario per salire sui treni o andare al ristorante. E ancora, il certificato verde potrebbe essere obbligatorio per entrare negli stadi. L’obiettivo dunque sarebbe quello di “invitare” le persone a vaccinarsi per poter non essere escluse da eventi e locali.

Una ipotesi che, anche se ancora non concreta, ha già trovato l’obiezione da parte di alcuni partiti politici come Lega e Fratelli di Italia che ritengono l’eventuale decisione del Governo una seria limitazione alla libertà personale. Saranno dunque giorni importanti per capire quando sarà obbligatorio il green pass e quali saranno le regole ufficializzate dal Governo in questa fase di gestione della pandemia in cui si sta lavorando per evitare una nuova ondata dopo l’estate, così come era successo lo scorso anno.

Green pass in Italia ultime news: i dati presi in esame dal Governo

Ma perché il Governo deciderà di rilasciare il certificato verde solo dopo la seconda dose? E ancora perché lo si riterrà necessario per accedere a locali e strutture? L’idea è che i nuovi dati sui contagi stiano nuovamente preoccupando gli esperti soprattutto alla luce dell’arrivo della variante Delta che sta determinando nuovi casi di persone infette.

E’ dunque importante, secondo quanto ha affermato anche il Ministro della Salute, Roberto Speranza, non abbassare la guardia e cercare di ridurre al minimo il rischio di nuovi contagi. Ma basterà per evitare un nuovo peggioramento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.