Green pass per scuola e trasporti: le ultime ipotesi in vista del nuovo decreto

Green pass per scuola e trasporti: le ultime ipotesi in vista del nuovo decreto

Si attende la giornata di domani 29 luglio 2021 quando, con tutta probabilità, sarà reso ufficiale un nuovo decreto che disciplini l’utilizzo del green pass per i trasporti e per la scuola. Tante sono le ipotesi al vaglio, bisognerà capire cosa deciderà Mario Draghi per tenere sotto controllo la situazione legata al Coronavirus che, a quanto pare, potrebbe peggiorare a causa della variante delta, già individuata in Italia e anche nel resto d’Europa.

Sarà obbligatorio il green pass per tornare a scuola? E ancora, per spostarsi come funzionerà? Cerchiamo allora di fare il punto della situazione perché l’inizio dell’anno scolastico è vicino e perché agosto è generalmente il mese in cui gli italiani vanno in ferie: sarà importante capire, insomma, su quali mezzi di trasporto sarà obbligatorio esibire il green pass.

Green pass obbligatorio a scuola? Le ultime ipotesi

Insegnanti e studenti avranno l’obbligo di vaccinarsi per tornare in classe? In molti auspicano questa ipotesi che però trova anche molti pareri contrari da parte di chi considera l’obbligo di vaccinazione una limitazione alla libertà personale. E’ vero però che il Ministro della Salute, Roberto Speranza, negli ultimi giorni ha semplicemente parlato di vaccinazione caldamente consigliata per il personale Ata, per i professori, e per gli studenti. Secondo i dati ufficiali, sarebbero circa 222mila coloro che lavorerebbero nella scuola ma non si sarebbero sottoposti a nemmeno una dose di vaccino. E allora ecco che nelle ultime ipotesi fatte si è parlato anche di nuova didattica a distanza per coloro che non sono vaccinati. La Dad dunque tornerebbe di prepotenza dopo un’annata, quella da poco finita, in cui genitori e insegnanti avevano palesato più volte i limiti di fare didattica a distanza.

Green pass, su quali mezzo di trasporto è obbligatorio

Detto della attuale situazione legata ai vaccini e alla scuola, c’è anche un altro importante nodo da sciogliere, ovvero quello legato ai trasporti. In un primo momento il Governo aveva pensato di escludere i trasporti a lunga percorrenza dall’obbligo del green pass. Ma negli ultimi giorni, complice anche un aumento degli arrivi di stranieri in Italia e in vista del controesodo di fine estate, avrebbe cambiato idea. A quanto pare l’Esecutivo starebbe pensando di rendere il green pass obbligatorio su navi, treni e aerei. Già a partire dal 6 agosto quindi potrebbe esserci l’obbligo di esibire la certificazione verde per salire a bordo. Per il momento, da questa decisione sarebbero esclusi metropolitane e autobus che per la verità, molto spesso, sono più affollati di treni, navi e aerei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.