Le regioni che rischiano di tornare in giallo ad agosto: le ultime

Le regioni che rischiano di tornare in giallo ad agosto: le ultime

Ci sono alcune regioni che potrebbero tornare a stazionare in zona gialla a partire da dopo Ferragosto, quando un nuovo monitoraggio indurrà il Governo a prendere eventuali nuove decisioni per arginare i rischi di una nuova ondata di Coronavirus. Solo prime indicazioni per ora ma ci sarebbero almeno 3 regioni che quasi certamente sono pronte a tornare in zona gialla. Si tratta di Lazio, Sicilia, Sardegna e forse Veneto, regioni che nelle ultime settimane hanno fatto registrare un aumento dei numeri dei nuovi contagi da Coronavirus. Per queste regioni quindi potrebbe scattare il passaggio in zona gialla dove le limitazioni non sarebbero di certo così rigide ma sicuramente ci sarebbero più regole da rispettare.

Scopriamo allora le ultime notizie su quelle regioni che potrebbero rischiare di essere retrocesse al colore giallo dopo più di un mese in zona bianca.

Le regioni che rischiano di tornare in giallo ad agosto: le ultime

Il Governo, fissando la zona bianca fino alla metà di agosto, aveva avvertito che le cose sarebbero potute poi cambiare nella seconda metà del mese, a seconda dell’andamento della curva epidemiologica. E così a quanto pare sarà. Il prossimo monitoraggio servirà proprio a fissare le nuove regole in vista poi dell’arrivo dell’autunno.

Le regole per decretare i colori delle varie regioni sono cambiate e l’ultimo decreto ha deciso che a passare in zona gialla saranno da qui in avanti le regioni con un’incidenza di nuovi casi settimanali pari o superiore a 50 per 100mila abitanti (e inferiore a 150), ma con una percentuale di ricoverati in area medica superiore al 15% oppure in terapia intensiva superiore al 10%.

Ad oggi quindi quali sarebbero le regioni a rischio zona gialla a agosto? Sicuramente la Sicilia e la Sardegna che, complice i mesi estivi, hanno visto una maggior circolazione di persone (e di conseguenza anche del virus). Per loro la zona gialla dovrebbe essere quasi scontata. Ma anche il Lazio non sembra essere tanto meglio e, se le cose resteranno invariate, è probabile che anche questa regione cambierà colore diventando gialla. A rischio il Veneto, considerato dal Ministero della Salute come “ad alta probabilità di progressione della classificazione del rischio”.

Il cambio di colore potrebbe diventare effettivo già alla fine del mese di agosto per cercare di limitare i danni e evitare di capitolare nuovamente in un tunnel dal quale poi sarebbe difficile uscire (e l’esperienza dello scorso anno ce lo ha dimostrato). Attendiamo quindi di conoscere le nuove disposizioni del Governo per capire quali saranno effettivamente le regioni che cambieranno colore in questo mese di agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.