Green pass obbligatorio a messa: trattativa tra Governo e Chiesa

Green pass obbligatorio a messa: trattativa tra Governo e Chiesa

Il green pass diventerà a breve obbligatorio sul posto di lavoro mentre già lo è nei luoghi chiusi ai quali non si può accedere se non se ne è provvisti. L’unico luogo chiuso dove a oggi è possibile entrare anche senza green pass è la Chiesa. Per andare a messa, insomma, non è obbligatorio esibire la certificazione verde. Ma qualcosa potrebbe cambiare a breve visto che il Governo ha già ritoccato la precedente normativa rendendo obbligatorio il green pass per i lavoratori del pubblico e del privato (il decreto entrerà in vigore il prossimo 15 ottobre). 

Il green pass sarà obbligatorio allora anche per andare a messa o comunque per entrare in chiesa? Per il momento c’è una trattativa in corso tra Chiesa e Governo e a affermarlo è il Cardinale Gualtiero Bassetti che, pur senza esporsi troppo, lascia intendere di essere favorevole alla vaccinazione (e quindi al green pass) come strumento utile per preservare la salute pubblica.

Green pass obbligatorio a messa: le dichiarazioni del Cardinale Bassetti

L’argomento desta parecchia curiosità da parte di coloro che vanno a messa e che vogliono sapere se dovranno esibire il green pass per entrare in Chiesa. Sul possibile obbligo di green pass in Chiesa è intervenuto il Cardinale Gualtiero Bassetti che ha parlato di trattativa in essere con il Governo per eventualmente definire la situazione. In effetti, con la certificazione verde resa obbligatoria per accedere a qualsiasi posto al chiuso, resta in bilico la Chiesa: facile che anche per andare a messa, a breve, sarà obbligatorio essere in possesso del green pass.

Il Cardinale Bassetti lascia intendere di essere favorevole alle vaccinazione anti Covid in quanto strumento più efficace contro la pandemia: “C’è una trattativa in corso col Governo e su quella andiamo avanti“: Il presidente della Cei ha poi detto la sua in merito ai vaccini: “E’ importante che si usino tutti i mezzi per conservare la nostra salute, per prevenire. Al momento attuale il vaccino è ancora la più grande garanzia che abbiamo“. Il Cardinale, pur non entrando nel merito delle tante polemiche sull’obbligo del green pass, fa capire di essere comunque eventualmente a favore dell’estensione dell’obbligo di esserne in possesso anche per andare a messa.

Cosa succederà allora in un futuro nemmeno troppo lontano? A oggi è difficile dirlo, quel che è certo però è che il Governo sta valutando l’obbligo di green pass anche per entrare in Chiesa. Nei prossimi giorni ne sapremo sicuramente qualcosa di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.