E’ Liliana Resinovich la donna trovata cadavere a Trieste: si attende ora autopsia

liliana scomparsa trieste

E’ arrivata la conferma ufficiale, dopo l’autopsia e il riconoscimento ufficiale da parte del marito Sebastiano. Il corpo della donna trovata morta lo scorso 5 gennaio nell’area boschiva dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni è di Liliana Resinovich, la sessantatreenne triestina scomparsa il 14 dicembre scorso. Come riferisce la giornalista di Ore 14, Barbara di Palma, le prime parole del marito sono state: “L’ho riconosciuta dal suo ciuffo bianco” ha detto l’uomo distrutto dal dolore che al momento, non se la sente di rilasciare altre dichiarazioni. Sebastiano in questi giorni ha accolto i giornalisti in casa sua, ha parlato di sua moglie, della loro vita insieme e fino all’ultimo momento ha sperato che Liliana fosse ancora viva e che quel cadavere ritrovato a Trieste, non fosse il suo. Purtroppo arriva invece la conferma, in attesa anche di scoprire che giorno è morta Liliana, se è stata uccisa, se si tratta di un suicidio. Al momento non si esclude nessuna pista anche se, il fatto che il cadavere sia stato trovato in due sacchi neri, lascia pensare che Liliana sarebbe stata uccisa. Ma quando, come e perchè? Sono tante le domande, poche le risposte.

Liliana Resinovich ultime notizie: che cosa è successo alla moglie di Sebastiano?

La vita di Liliana sembrava essere specchiata: tanti anni insieme all’unico uomo che aveva avuto al suo fianco. Questa la versione di Sebastiano ma un amico di Liliana, con il quale la donna da anni aveva una affettuosa amicizia, ha rovesciato tutto il racconto di un marito amorevole. Parla di un matrimonio che non funzionava, della voglia di Liliana di andare via e ricominciare una nuova vita. Sebastiano invece punta il dito proprio contro quest’uomo: invita a indagare in quella direzione, dicendo di non avere nulla a che fare con la morte della moglie.

Liliana esce di casa la mattina del 14 dicembre per non farvi più ritorno. Viene vista da una negoziante in città, intorno alle 8,30. Prima la chiamata al famoso uomo misterioso che faceva parte della sua vita. Gli comunicava di un ritardo. Sebastiano intanto era fuori casa: prima lavoro, poi un giro in bici. Rientrato a casa non reputa sia strana l’assenza di sua moglie; solo alle 22 deciderà di chiedere aiuto denunciando la scomparsa di Liliana. Il fratello della donna triestina, racconta che di Liliana, non ci sono notizie dalle 9 del mattino. La donna infatti, non gli ha mai risposto a un messaggio inviato proprio quel giorno. Quando è morta Liliana, che cosa è successo quel maledetto giorno? Per il momento, nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.