L’ombra di una setta sulla morte della coppia in casa a Forlì: potrebbe esserci un biglietto

ultime notizie forlì

Le forze dell’ordine stanno indagando su quello che è successo nella casa di Santa Sofia, dove sono stati trovati i cadaveri di una coppia. Si sono suicidati l’uomo e la donna di  67 e 65 anni trovati morti in casa in una frazione di Santa Sofia, in  provincia di Forlì-Cesena. Non ci sarebbero dubbi sul fatto che i due si sono suicidati. Accanto ai loro corpi sono state trovate due pistole. Ci sarebbe anche un biglietto, lasciato dai due, per i figli. I coniugi, ora in pensione, erano ex dipendenti del  Senato: vivevano a Roma e a Santa Sofia avevano una villa si proprietà dove trascorrevano le vacanze. Al momento non si conoscono i motivi  del gesto ma tutto lascia pensare che i due, avessero delle teorie particolari sulla fine del mondo tanto che si parla dell’ombra di una setta su questa vicenda.

A dare l’allarme sono stati i figli, che non riuscivano ad avere notizie da un paio di giorni. Gli ultimi a vedere i due coniugi sarebbero stati gli amici, il giovedì. Poi più nulla. Hanno tentato di contattarli telefonicamente, senza ricevere alcuna risposta. Sono stati gli amici dei due a chiedere notizie ai figli e purtroppo, hanno scoperto quello che era accaduto ai due.

Il biglietto lasciato dalla coppia suicida di Forlì

So ForlìToday anche i dettagli sul biglietto che sarebbe stato ritrovato accanto al corpo della coppia:  “Vogliamo trovare altrove la nostra pace e altre possibilità per noi”, una delle frasi nello scritto.

I due cadaveri sono stati portati all’obitorio dell’ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Forlì e, secondo quanto si apprende dai giornali locali, il medico legale avrebbe riferito che la morte è avvenuta oltre 24 ore prima dal ritrovamento dei corpi.

L’ombra della setta su questa storia

Sin dall’inizio di questa vicenda si è parlato della setta alla quale a quanto pare, entrambi appartenevano.

Lo testimoniano alcune vicine di casa del paese dove la setta dei Ramtha aveva costruito abitazioni-bunker in vista della fine del mondo che profetizzava già nel 2012. “Erano di quel gruppo lì, si erano fatti casa col bunker” è il racconto raccolto da TgR Emilia Romagna di alcuni conoscenti della coppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.