La storia di Fabio e Margie: lei muore e viene cremata, lui ha un malore e muore poco dopo

fabio muore dopo margherita

Ci sono delle storie d’amore che a parole non si possono raccontare. Ci sono dei legami che solo la morte può spezzare ma che forse, altrove, continueranno in eterno. E’ il caso di Fabio e Margie. Oggi chi parla di questa coppia, descrive i due come due innamorati, due persone inseparabili. E allora di fronte a un amore che non si spezza, se non a causa della morte, non si può immaginare un finale drammatico ma allo stesso tempo, intriso d’amore. E’ la storia di Margie che è venuta a mancare, e quella di Fabio che poche ore dopo, l’ha raggiunta. Margherita Iannilli, la moglie di Fabio, impiegata in un’azienda a Grosseto, è morta per una grave malattia a 46 anni, venerdì 17 giugno. Con Margie, come veniva chiamata a Porto Santo Stefano, nell’Argentario, i l marito Fabio Pareti condivideva un profilo Facebook di coppia. Erano legatissimi. Fabio, come voleva Margherita, ha deciso di cremarla, le ha dato un ultimo saluto e poi è stato colto da un malore.

Fabio muore dopo la cremazione di sua moglie

Finchè morte non ci separi. Fabio stava ritornando dalla cremazione della sua amata. Il suo cuore ha smesso di battere. La morte se l’è portato via, a 56 anni. È come se avesse voluto seguire Margie. Con quattro giorni di ritardo. Non ce l’ha fatta, il dolore era davvero troppo grande, non ha saputo sopravvivere alla perdita di quella donna che era tutto per lui. Tantissimi i messaggi di parenti e amici che stentano ancora a credere che sia potuto succedere, che anche Fabio se ne sia andato.

Incredulo il sindaco di Monte Argentario, Franco Borghini, espressione dell’umore di un’intera comunità: «Sono profondamente colpito e addolorato. La morte di Fabio quattro giorni dopo quella di Margherita non può che suscitare forti emozioni e particolari riflessioni. Lascia in tutti noi un vuoto incolmabile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.