Resti umani a Novellara, Saman Abbas: siamo alla svolta?

Le ultime notizie da Novellara: sarebbero stati ritrovati un un casolare dei resti umani, potrebbero essere di Saman Abbas
saman ritrovati resti

Sono sempre stati lì i resti di Saman Abbas, a pochi passi dalla casa in cui viveva con i suoi genitori? A pochi giorni dall’arresto di suo padre in Pakistan, emergono nuovi dettagli su questa vicenda e forse finalmente, dopo un anno e mezzo, siamo alla svolta finale. Sarebbero infatti stati ritrovati dei resti umani, nelle campagne di Novellara. Non troppo distante dalla casa in cui la ragazza è stata vista uscire per l’ultima volta. Era insieme a suo padre e a sua madre, indossava il suo zainetto. Le avevano fatto credere che avrebbe potuto andare via, tornare alla sua vita. E invece ad attenderla, una trappola. In casa, rientreranno poco dopo, come ha sempre testimoniato una telecamera, solo suo padre e la madre di Saman. E l’Abbas, ha in mano lo zaino di sua figlia. Una prova schiacciante. Anche per questo si è sempre pensato che Saman fosse stata uccisa vicino casa.

Resti umani a Novellara: potrebbero essere quelli di Saman Abbas?

Non c’è ancora certezza si tratti della giovane scomparsa il primo maggio del 2021 per cui ora sono indagati cinque familiari: il punto del ritrovamento si trova a diverse centinaia di metri di distanza dall’abitazione della famiglia. L’allerta è scattata nel corso del pomeriggio di ieri, 18 novembre. Ora la strada è stata chiusa al traffico. La via si trova fuori dalle pertinenze dell’azienda dove gli inquirenti hanno cercato palmo a palmo il corpo. Ma sempre a Novellara. I Ris sono al lavoro, sul posto anche i vigili del fuoco. Potrebbe esser stato il padre di Saman, in carcere in Pakistan, a indicare il posto in cui, il corpo della ragazza è stato seppellito? In questi mesi, le persone che hanno partecipato all’omicidio, oggi in carcere, hanno raccontato che il cadavere di Saman era stato gettato nel fiume Po. Nonostante la siccità, non c’erano mai state evidenze di questo genere. I resti ritrovati ieri invece, erano stati nascosti e sotterrati all’interno di questo casolare abbandonato. Un posto che le persone coinvolte nell’omicidio di Saman, avrebbero potuto raggiungere a piedi facilmente.

Ora bisognerà attendere l’esito del dna per capire se finalmente, la diciottenne, potrà almeno avere, una degna sepoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.