Papa Benedetto è molto malato, l’appello di Papa Francesco: “Pregate per lui”

Papa Francesco lancia un appello a tutti i fedeli: Ratzinger è molto malato, pregate per lui
appello papa francesco

Per la prima volta nella storia, l’umanità intera è compagnata da due Papi. A guidare la chiesa è Papa Francesco ma c’è sempre, la costante preghiera del papa emerito. Ed è per Papa Benedetto un pensiero del nostro pontefice, in queste giornate di feste natalizie. Poche ore fa un appello di Papa Francesco, che questa volta non ha letto sui suoi fogli il messaggio ma ha parlato a braccio, per raccontare come sta il papa emerito. E’ successo questa mattina in aula Nervi , mentre il pontefice salutava i fedeli alla fine dell’udienza generale: «Una preghiera speciale per il Papa emerito Benedetto che nel silenzio sta sostenendo la Chiesa», ha detto. «Ricordarlo, è molto ammalato, chiedendo al Signore che lo consoli e lo sostenga in questa testimonianza di amore alla Chiesa fino alla fine».

Da nove anni Benedetto XVI vive nel monastero vaticano «Mater Ecclesiae», dove si è ritirato pochi mesi dopo la rinuncia al pontificato del 2013.

L’appello di Papa Francesco per Ratzinger

Joseph Ratzinger ha compiuto 95 anni il 16 aprile e da tempo, com’è del resto normale alla sua età, vive in condizioni di salute assai fragili. E’ sempre Papa Francesco a parlare del papa emerito. Prima delle celebrazioni natalizie, lo aveva ricordato, parlandone come di «un santo, un uomo di alta vita spirituale». Papa Francesco nelle sue ultime interviste ha raccontato: «Lo visito spesso e vengo edificato dal suo sguardo trasparente. Vive in contemplazione… Ha un buon senso dell’umorismo, è lucido, molto vivo, parla piano ma segue la conversazione. Ammiro la sua lucidità. È un grande uomo».

Il suo segretario particolare, l’arcivescovo Georg Gänswein ha spiegato in questi mesi, che Ratzinger è sempre molto curioso, legge, si informa. Ma se la mente è ancora illuminata, il corpo purtroppo cede sotto il peso della malattia e dell’età. L’arcivescovo aveva spiegato: «è come una candela che, lentamente e serenamente, si spegne, come avviene a molti di noi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.