Incendio Notre Dame ultime notizie, fuoco completamente spento: per il restauro ci vorranno diversi anni


incendio notre dame restauro

L’incendio che ha colpito ieri la cattedrale di Notre Dame a Parigi è stato spento completamente dopo un lungo e delicato lavoro dei vigili del fuoco ed ora si pensa al restauro, per il quale ci vorranno diversi anni. Intanto è stata avviata una raccolta fondi sia nazionale che internazionale per la ricostruzione di questo luogo di culto storico. Tra le persone che hanno deciso di devolvere una cifra per ricostruire Notre Dame, c’è il marito di Salma Hayek, François-Henri Pinault, che donerà 113 milioni di dollari. Ma anche altri personaggi hanno dichiarato di voler contribuire al restauro della cattedrale.

INCENDIO NOTRE DAME ULTIME NOTIZIE, IL FUOCO E’ STATO SPENTO DOPO UN LUNGO LAVORO DA PARTE DEI POMPIERI

I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per spegnere completamente l’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre Dame, a Parigi, simbolo storico della città. Intanto i fedeli sono scesi in strada in lacrime, pregando e guardando le fiamme e il fumo che stavano distruggendo questo luogo di culto simbolo dell’Occidente e della Francia. La struttura per fortuna è salva, e l’incendio è stato totalmente spento. Ad andare in fumo sono soprattutto le parti in legno. Sono però crollati il tetto e la guglia della cattedrale. A dichiarare che i lavori per spegnere il fuoco sono completati, è stata la direzione dei pompieri di Parigi: “La totalità dell’incendio è stata spenta“. Nell’operazione sono stati impiegati 400 uomini.

LA RACCOLTA FONDI PER IL RESTAURO DELLA CATTEDRALE DI NOTRE DAME, LA RICOSTRUZIONE RICHIEDERA’ DIVERSI ANNI DI LAVORO

Il restauro delle varie parti della cattedrale di Notre Dame, andate in fumo per l’incendio divampato ieri, forse partito da un’impalcatura, richiederà molti anni. Questo è quanto dichiarato dal Governo con la voce di Franck Riester, ministro francese della Cultura. In questo momento è ancora presto per valutare la durata esatta della ristrutturazione. Il costo dell’operazione sarà rilevante e i tempi anche saranno lunghi. Infatti ben due terzi del tetto sono stati distrutti dalle fiamme, la guglia è caduta all’interno della cattedrale e dunque al momento c’è un buco nella volta. Inoltre anche una parte delle vetrate è stata distrutta dall’incendio.

LA RACCOLTA FONDI PER IL RESTAURO DI NOTRE DAME

Intanto Macron nella giornata di ieri ha parlato di una raccolta fondi per raccogliere la somma necessaria a ricostruire la cattedrale di Parigi, simbolo della città- Oltre al marito di Salma Hayek, a partecipare c’è anche Bernard Arnault, presidente e amministratore delegato di LVMH. Ha già dichiarato di donare 200 milioni di euro per i lavori necessari. Tra i marchi controllati dall’azienda, ci sono Fendi, Louis Vuitton, Bulgari, Christian Dior.

Leggi altri articoli di Dal Mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close