Pensioni quota 100 ultime notizie, la Cgil contro Salvini: “pensi ai lavoratori”


pensioni quota 100

La questione delle pensioni quota 100 e della riforma pensionistica in generale continua a tenere banco. A prendere la parola questa volta è Maurizio Landini, segretario confederale della Cgil che ha rivolto delle parole dure contro Matteo Salvini. Lo ha fatto su Radio Capital nel corso del programma radiofonico Circo Massimo. In questa occasione ha rivolto delle critiche a diverse decisioni prese dal governo guidato dal Premier Giuseppe Conte, ed in particolar modo al vicepremier Salvini. Ha dunque affermato che Salvini non starebbe facendo molto per i lavoratori. Vediamo nel dettaglio cosa ha detto il segretario confederale della Cgil riguardo le scelte del leader della Lega.

LANDINI DELLA CGIL CONTRO SALVINI PER PENSIONI QUOTA 100 E NON SOLO: IL VICEPREMIER ACCUSATO DI NON PENSARE AI LAVORATORI ITALIANI

Landini, nel corso dell’intervista con Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto, ha affermato: “Vorrei dire a Salvini che per i lavoratori non sta facendo molto“. Dunque la critica è molto più ampia e non riguarda solo le pensioni quota 100. Infatti il problema principale è il lavoro nero, e non quello delle persone straniere, ma quello che riguarda gli italiani. Altri problemi sono dunque l’evasione fiscale e la corruzione. Landini ha quindi detto “che la Costituzione del nostro Paese va applicata“, per poi aggiungere che “Salvini dovrebbe cominciare a combattere la disuguaglianza e determinate logiche che non vanno in quella direzione“.

E per quanto riguarda le pensioni quota 100 e la riforma del sistema pensionistico in generale? Landini della Cgil non ha risparmiato delle parole anche in questo senso. Quello che dovrebbe fare il Governo è correggere ciò che non va nella Legge Fornero. Dunque è l’impostazione della manovra ad essere sbagliata: “A noi della Cgil, e penso di parlare anche a nome della Cisl e della Uil, questa manovra sembra inadeguata e carente“. Ha poi aggiunto che “non si capisce niente né su quota 100 né sul reddito di cittadinanza“. Dunque le parole del rappresentante della Cgil contro Salvini sono abbastanza dure.

Intanto Salvini nei giorni scorsi si è espresso nuovamente sulla riforma delle pensioni e soprattutto sulla novità introdotta da questo Governo: le pensioni quota 100. Dunque a Radio anch’io il vicepremier ha dichiarato: “Non mi risulta nessun rinvio su quota 100 per le pensioni“. Dunque le pensioni quota 100 dovrebbero partire subito nel 2019 e Salvini ha smentito la possibilità che il loro avvio possa essere ritardato. Ha dunque detto che si tratta di “fantasie giornalistiche” e nulla di più.

Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423