Riforma pensioni 2019 ultime notizie, quali sono i requisiti per Pensione anticipata e Opzione donna


opzione donna pensione anticipata

Tra qualche giorno si avranno finalmente delle certezze circa la riforma delle pensioni 2019. Intanto cerchiamo di capire quali sono le vie per lasciare il lavoro, prendendo in considerazione l’Opzione donna e la pensione anticipata. Infatti, nonostante manchino conferme ufficiali, sono già note alcune delle misure che faranno parte del decreto contenente la riforma del sistema pensionistico. Scopriamo dunque tutti i dettagli su pensione anticipata e Opzione donna, in particolar modo rendendo noti i requisiti necessari per il 2019.

PENSIONE ANTICIPATA E OPZIONE DONNA, QUALI SONO I REQUISITI PER LASCIARE IL LAVORO CON QUESTE MISURE

Nel 2019 i lavoratori avranno a disposizione diverse possibilità per lasciare il lavoro prima del previsto. Si è parlato a lungo delle pensioni quota 100, novità messa a punto dal Governo M5S-Lega. Con questa misura si può lasciare il lavoro a 62 anni di età con 38 di contributi versati. Ma non è l’unica via d’uscita e ne esistono infatti altre destinate a categorie specifiche di lavoratori in base agli anni di contributi versati. Vediamo i dettagli della pensione anticipata e dell’opzione donna.

OPZIONE DONNA, I REQUISITI PER LASCIARE IL LAVORO

Con l’Opzione donna si può andare in pensione con almeno 35 anni di contributi. Il requisito anagrafico è il seguente: le lavoratrici dipendenti devono essere nate entro il 31 dicembre 2059 e le autonome entro il 31 dicembre 1958. La bozza, resa nota nelle scorse settimane, ha fatto discutere perché restano escluse le lavoratrici nate nel 1960. L’assegno pensionistico destinato alle lavoratrici che optano per questa scelta subisce delle penalizzazioni e il calcolo avviene tramite il sistema contributivo.

E’ possibile che in questi giorni sia stata rivista questa misura allargando la platea delle destinatarie e includendo anche le lavoratrici nate nel 1960.

PENSIONE ANTICIPATA, ECCO QUALI SONO I REQUISITI PER LASCIARE IL LAVORO

Cosa succede invece alla pensione anticipata? Questa misura è destinata ai lavoratori di sesso maschile con 42 anni e 10 mesi di contributi e alle lavoratrici con 41 anni e 10 mesi di contributi. Dunque non ci sarà l’adeguamento all’aspettativa di vita e i requisiti rimarranno invariati.

RIFORMA PENSIONI 2019, QUANDO VERRA’ APPROVATO IL DECRETO?

Il Decreto legge tanto atteso, contenente la riforma delle pensioni e il reddito di cittadinanza, verrà approvato quasi sicuramente entro venerdì 18 gennaio 2019. I punti in esso contenuti sono stati oggetto di ulteriori analisi ed è possibile che ci saranno delle modifiche rispetto alla bozza resa nota qualche giorno fa. Le misure dovrebbero comunque partire nel corso dei prossimi mesi, e dunque l’approvazione non tarderà ad arrivare.

Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close