Pensioni ultime notizie, Salvini annuncia l’aumento dell’invalidità e quota 41 per tutti

pensioni salvini invalidità quota 41

Pensioni ultime notizie, Salvini annuncia l’aumento dell’invalidità e quota 41 per tutti. Il vicepremier lo ha fatto nel corso della trasmissione di Rai 3 Cartabianca in cui ha detto che la pensione di invalidità potrebbe essere addirittura raddoppiata. Tale proposta era già avvenuta tempo fa da parte del M5S, parlando di un’adeguamento della pensione di invalidità alla cifra di 780 euro. Oggi Salvini riprende questo tema dicendo che potrebbe essere almeno raddoppiata, nonostante le pressioni dell’Ue riguardo la spesa pubblica italiana. Scopriamo cosa ha detto il leader della Lega in tv.

PENSIONI ULTIME NOTIZIE, SALVINI VUOLE AUMENTARE LA PENSIONE DI INVALIDITÀ

Per Salvini è ora di adeguare le pensioni di invalidità, che ad oggi sono ferme alla cifra di 278 euro. Ma quali coperture economiche si utilizzeranno per fare questo? Ad una domanda specifica, il leader della Lega ha risposto dicendo: “Non useremo i soldi europei, ma se mio figlio ha fame io non gli nego il panino“. Il ministro dell’Interno ha poi detto: “Raddoppiare le pensioni riconosciute agli invalidi costerebbe allo Stato circa 3 miliardi di euro; chiediamo di farlo utilizzando i soldi degli italiani per il benessere degli italiani“. Dunque si potrebbero recuperare i fondi eccedenti relativi al reddito di cittadinanza e alle pensioni quota 100 per realizzare questo obiettivo.

PENSIONI ULTIME NOTIZIE, SALVINI PARLA DI QUOTA 41 PER TUTTI

Nel corso della sua ospitata nel programma di Rai 3, Matteo Salvini ha ovviamente parlato anche delle pensioni quota 100. Ancora una volta ha difeso questa misura dicendo che non verrà toccata per i tre anni previsti. Dopodiché il leader della Lega ha parlato di quota 41 per tutti, obiettivo a lungo termine che però intende realizzare. Tale traguardo è di difficile realizzazione, viste le continue pressioni dell’Ue riguardo la spesa previdenziale italiana. E così il vicepremier ha detto: “Vogliamo mandare le persone in pensione dopo 41 anni di lavoro“. Ha poi continuato dicendo che “i soldi si trovano se gli italiani lavorano“.

Riguardo il debito pubblico, Salvini ha parlato del fatto che l’intenzione sia quella di ridurlo. Dati questi fatti, la procedura di infrazione, qualora dovesse essere messa in atto, sarebbe più una manovra politica che economica. Ma dove intende trovare le risorse il Governo per far fronte al debito pubblico? Per Salvini le risorse dovrebbero essere recuperate tagliando gli sprechi e andando a chiederle ai grandi evasori. Insomma, per il vicepremier ci sono ancora tutte le intenzioni per stravolgere il sistema pensionistico aumentando la pensione di invalidità e arrivando a quota 41 per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.