Pensione anticipata, ecco quali sono le novità per il 2020


pensione anticipata 2020

In queste settimane si parla molto della riforma pensioni e oggi facciamo chiarezza sulla pensione anticipata: quali sono le novità per il 2020? Ci saranno dei cambiamenti oppure questa formula pensionistica rimarrà sostanzialmente invariata? Il precedente Governo M5S-Lega ha introdotto il blocco degli scatti dovuti all’adeguamento all’aspettativa di vita, consentendo dunque di guadagnare qualche mese per lasciare il lavoro prima. Anche nel 2020 andrà avanti questa situazione, e quindi i pensionati che intendono lasciare il lavoro grazie alla pensione anticipata potranno farlo seguendo le regole di quest’anno. Vediamo quindi in cosa consiste questa misura.

PENSIONE ANTICIPATA ULTIME NOTIZIE, NEL 2020 RIMANE IL BLOCCO DEGLI SCATTI DEGLI ADEGUAMENTI ALL’ASPETTATIVA DI VITA

In tema di pensione anticipata ci sono buone notizie per i pensionati che continueranno a godere del blocco degli scatti degli adeguamenti all’aspettativa di vita. Ma quali sono i requisiti per lasciare il lavoro con la pensione anticipata? Sono gli stessi del 2019. Dunque gli uomini potranno andare in pensione al raggiungimento di 42 anni e 10 mesi di contributi, mentre le donne con 41 anni e 10 mesi di contribuzione. A differenza di altre misure, questa non prevede un limite anagrafico.


COME FUNZIONA LA PENSIONE ANTICIPATA

E’ prevista una finestra mobile di tre mesi tra il momento in cui si matura il diritto alla pensione e la decorrenza della stessa. In questi tre mesi i lavoratori potranno continuamente continuare a lavorare. Per raggiungere il requisiti contributivo, il lavoratore potrà avvalersi di tutti i contributi, anche quelli figurativi, da riscatto, volontari, ecc. Il limite dei contributi effettivi è fissato a 35 anni.

BLOCCO ADEGUAMENTO ASPETTATIVA DI VITA: FINO A QUANDO?

Il blocco degli scatti per l’adeguamento alle aspettative di vita è stato fissato fino all’anno 2026. Chi va in pensione con questa opzione è avvantaggiato da questo blocco, a differenza della pensione di vecchiaia. Quest’ultima subirà degli scatti nel 2021, nel 2023 e anche nel 2025.

LE ALTRE FORME DI PENSIONAMENTO ANTICIPATO PREVISTE PER IL 2020

Se rimane invariata la pensione anticipata, quali sono le novità relative alle altre misure per lasciare il lavoro in anticipo? Parliamo ovviamente della quota 100, indigesta a parte del Pd e ai renziani, che dovrebbe rimanere invariata fino al suo naturale esaurimento alla fine del 2021. Per quanto riguarda l’opzione donna, ci sarà la proroga nel 2020 e stesso discorso vale per l’Ape social. Non si sa ancora se l’opzione donna sarà prorogata per più di un anno, come richiesto dal Comitato Opzione Donna Social, al fine di consentire alle donne di essere a conoscenza del loro destino lavorativo.


Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close