Bonus bancomat ultime notizie: rimborso del 10% solo in alcuni casi

Bonus bancomat ultime notizie

Nelle ultime settimane il Governo sta lavorando al bonus bancomat che prevede il rimborso del 10% per chi abbandona il contante e predilige acquisti con la carta per un massimo di 300 euro l’anno. Ma, ogni giorno, trapela qualche notizia in più su come sia effettivamente possibile ottenere un rimborso che non sarà nella realtà accessibile per tutti. Scopriamo allora le ultime notizie sul bonus bancomat che già a inizio del 2021 dovrebbe entrare in vigore, almeno stando alle previsioni fatte annunciate dal premier Conte.

Bonus bancomat ultime notizie: rimborso del 10% solo in alcuni casi

Il Governo ha annunciato questa misura indicandola come fondamentale per ridurre l’evasione fiscale: più pagamenti con le carte e maggiore tracciabilità, insomma. Il bonus bancomat prevede il rimborso del 10% delle spese effettuate tramite carta di credito o di debito, per un massimo di 300 euro ogni sei mesi. E’ proprio ogni sei mesi, infatti, che il rimborso sarà eseguito. Ma ci sarebbe un paletto in più, rispetto alle prime notizie emerse dopo l’annuncio da parte del Governo di questa nuova misura: per avere diritto al rimborso del 10% sarà assolutamente necessario aver effettuato un numero minimo di operazioni elettroniche.

Bonus bancomat ultime notizie: servono almeno 50 pagamenti digitali

Se si vuole ottenere il 10% (sotto forma di rimborso) dei pagamenti effettuati con la carta occorre fare almeno cinquanta pagamenti ogni sei mesi utilizzando il POS. Come già spiegato in precedenza, i pagamenti on line (che già adesso sono tracciabili) non concorrono a fare numero. Occorre dunque fare acquisti in negozi fisici tramite carte o app. Per il momento i cinquanta pagamenti semestrali non sono ancora ufficiali ma le prime indiscrezioni indicano proprio in questo numero la soglia minima per poter avere accesso al bonus bancomat. Questa misura anti frode, chiamata Cashback, non è ancora ufficiale. Dovrebbe diventarlo però entro il prossimo mese di novembre, in modo poi da essere attiva a partire dal prossimo anno. E da quel momento sarà possibile pagare con le carte e ottenere indietro il 10% di quello che si è speso, fino a un massimo di 300 euro ogni sei mesi.

Ma le novità sul bonus bancomat non si fermano qui e il Governo potrebbe annunciarne di nuove già a partire dalle prossime settimane. Nel frattempo si sta anche lavorando ad ulteriori misure per eliminare le commissioni sulle spese inferiori a 5 euro in modo da facilitare, anche per importi piccoli, l’utilizzo delle carte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.