Prime pagine quotidiani sportivi, oggi 20 marzo 2011

Anche oggi domenica 20 marzo 2011 torna il nostro appuntamento con le prime pagine dei quotidiani sportivi più amati in Italia. Come titoleranno le prime pagine della Gazzetta dello sport, del Corriere dello sport e di Tuttosport? Con la nostra rassegna stampa breve ma efficace vedremo insieme le prime pagine dei tre giornali italiani più letti nel mondo dello sport. Non mancheranno sicuramente riferimenti alla sconfitta che ieri il Milan ha subito a Palermo e alla possibilità per l’Inter di rosicchiare qualche punticino utile. La Gazzetta dello Sport mette in prima il Milan o meglio il Palermo che ieri sera ha compiuto l’impresa. Che la Favorita fosse uno stadio maledetto per il Milan ormai è risaputo am forse ieri Allegri visto il periodo non facile dei rosanero pensava che la vittoria potesse arrivare. E invece a vincere è la squadra di Serse Cosmi che regala un’occasione importante all’Inter. Palermo- Milan finisce infatti sull’ 1 a 0.

Anche Il Corriere dello sport deidca la prima pagina alla sconfitta dei rossoneri. Oggi sia Napoli che Inter hanno la possibilità di fare un passettino avanti. E pensare che il Milan poteva arrivare al derby del 3 aprile con un bel gruzzulo di vantaggio e invece adesso sono i rossoneri ad avere paura di una possibile rimonta. Almeno però viviamo un campionato movimentato quest’anno. Per il Milan oltre alla sconfittta arrivano brutte notizie dal reparto infortuni: Pato si fa male e potrebbe stare fuori per 15 giorni. E’ allarme in attacco.

Chiudiamo con Tuttosport: titolone per la Juve che pensa già alla prossima stagione dopo la delusione di quest’anno. Chi arriverà per ridarl lustro a questa squadra? Uno degli ultimi nomi è Berbatov. Continua quindi tito allenatore e fantacalciomercato e pensare che siamo a marzo…Quest’estate saranno scatenati più che mai.

Filomena Procopio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.