F1 Gp Malesia: Webber vola, Ferrari resta indietro

Domenica secondo appuntamento con la Formula 1 questa volta per il Gp della Malesia. Il venerdì come sempre è tempo di prove libere e i tempi parlano chiaro: la Red Bull sono le più forti e Webber è il leader. La Ferrari va male e resta indietro. Alonso è solo nono.Vediamo nel dettaglio la calssifica delle prove libere del venerdì.

A Sepang il tempo più veloce è quello dell’australiano Webber che porta a casa il miglior giro; per lui il tempo è  1:36.876. Precede così di soli  5 millesimi Button che con la sua McLaren gira in 1.36.881. Terzo posto per l’altra freccia d’argento, quella di Hamilton a +0.134 .

La red Bull di Vettel la troviamo invece al quarto posto con un tempo di 1.37.090 davanti a SchumacherMassa il nostro Ferrarista arriva quindi al sesto posto con un tempo di 1.38.089.  Settimo posto per Rosberg (con la Mercedes GP); ottavo per  Heidfeld ( con la suaRenault). Bisogna arrivare al nono posto per trovare la Ferrari di  Ferndando Alonso (che fa registrare il suo miglior giro a 1.38.583. Inutile dire che il ritardo è notevole rispetto alla Red Bull.

Al decimo posto troviamo  Alguersuari con la sua Toro Rosso. Seguono Maldonado ancora sul minuto e 38 mentre poi  Barrichello, Petrov e gli altri piloti supera il minuto e 39. Al 14esimo  al 15esimo  posto troviamo le due sauber Ferrari di Kobayashi e Perez. Resta e Sutil con  la loro Force India Mercedes sono rispettivamente sedicesimo e diciassettesimo. L’altra Toro Rosso resta più indietro e Buemi è 18°. Seguono Glock e il nostro pilota italiano Trull in ritardo di 5 secondi dal primo. Karthikeyan  con la sua HRT-Cosworth si piazza al 21esimo posto mentro Tonio Liuzzo e Kovalainen chiudono la classifica di queste prove libere.

Non resta che aspettare la Pole Position di domani sperando che in casa Ferrari le cose vadano meglio e che questo Gp della Malesia possa portare punti preziosi ai due ferraristi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.