Campagnaro: arresto chiesto dai familiari delle vittime

Incidente, chiesto l’arresto – Anche se, dopo qualche ora dall’incidente, Hugo Campagnaro è stato dichiarato non in pericolo di vita, con ogni probabilità la sua cambierà per sempre. Nel tragico impatto che ha coinvolto l’auto guidata dal difensore del Napoli e un’altra autovettura, sulla strada provinciale di Rio Cuarto in Argentina, sono morte 3 persone. Due viaggiavano sulla macchina che si è scontrata con il Suv di Campagnaro; la terza vittima è stata uno dei migliori amici del calciatore argentino. Oltre alle ripercussioni a livello psicologico, che naturalmente ci saranno, Campagnaro dovrà difendersi da alcune accuse che sono state mosse nei suoi confronti. In primis, il pubblico ministero della cittadina sudamericana in cui ha avuto luogo l’incidente, ha dichiarato che l’ex difensore della Sampdoria verrà, con ogni probabilità, incriminato per omicidio colposo.Oltre a questo aspetto, a rendere più pesante la posizione di Campagnaro, c’è l’aspetto riguardante la guida in stato di ebrezza. Infatti il calciatore è stato visto, da alcuni testimoni, mentre beveva discrete dosi di alcolici insieme agli amici nella sosta che ha preceduto l’incidente. Le testimonianze sono tutte da verificare e prima di dare notizie ufficiali è utile aspettare l’esito delle analisi alcolemiche fatte al giocatore poco dopo l’arrivo nella clinica di Rio Cuarto. Nel frattempo, i familiari e gli amici delle due persone rimaste uccise dal tremendo impatto chiedono giustizia e l’arresto immediato di Campagnaro. Fuori dal tribunale della cittadina argentina, parenti e persone vicine alle vittime si riuniranno per una marcia di protesta per chiedere giustizia e l’immediato arresto del giocatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.