Calciomercato, diamo le pagelle delle big italiane: Milan, Inter, Napoli, Roma e Juventus

Il calciomercato è terminato e per le grandi del nostro campionato inizia il conto alla rovescia aspettando l’inizio del campionato che sancirà con i fatti se gli acquisti fatti si riveleranno fondamentali per le vittorie future. Ecco le pagelle, i promossi ed i bocciati delle big italiane.

Milan – voto 7: Galliani con la storia del mister x ha messo in atto un vero e proprio caos giornalistico creato ad arte perchè la società rossonera era si alla ricerca della mezzala sinistra ma non esisteva un vero e proprio obbiettivo. Alla fine è stato acquistato Aquilani, non certo una prima scelta ma di sicuro un’ottima occasione di mercato, basso prezzo e buonissima qualità del giocatore. Gli atri acquisti Taiwo, Mexes El Shaarawy e per ultimo Nocerino sono degli ottimi elementi per completare una rosa che all’inizio del campionato si mostra come la più forte in assoluto.

Acquisti: Mexes(d,Roma), Taiwo(d,Marsiglia), Aquilani(c,Liverpool), Nocerino(c,Palermo), Ferreira(d,Porto)

Cessioni: Pirlo(c,Juventus), Jankulovski(d,Banik), Merkel(c,Genoa), Sokratis(d,Genoa), Didac(d,Espanyol), Strasser(c,Lecce), Oddo(d,Lecce), Ferreira(d,Palermo)

Spese Acquisti: 5 mln                      Entrate Cessioni: 1 mln

 

Inter – voto 5,5: La partenza di Eto’o crea un vuoto difficilmente colmabile dai vari Forlan e Zarate. La speranza per l’attacco potrebbe essere la rinascita di Milito. Il centrocampo e la difesa non sono stati rinforzati fatta salva eccezione l’acquisto di Poli dalla Sampdoria. Gasperini dovrà lavorare sodo per poter sperare di raggiungere importanti traguardi con questa squadra che si è indebolita rispetto ad un anno fa non solo per la cessione di Eto’o ma anche e soprattutto per l’età molto avanzata dei suoi giocatori più rappresentativi.

Acquisti: Castaignos(a,Feyenord), Viviano(p,Bologna), Jonathan(d,Santos), Alvarez(a,Velez), Poli(c,Sampdoria), Forlan(a,Atl.Madrid), Zarate(a,Lazio), Kucka(c,Genoa), Tassi(c,Brescia)

Cessioni: Mariga(c,Real Sociedad), Eto’o(a,Anzhi), Pandev(a,Napoli), Santon(d,Newcastle)

Spese Acquisti: 36,2 mln                      Entrate Cessioni: 36 mln

 

 

Napoli – voto 6: Il Napoli si è mossa sul mercato acquistando un bel pò di giocatori ma nessuno di loro a parte Inler e Pndev sono in grado di far fare il salto di qualità agli azzurri in vista della partecipazione in Champions League che di sicuro leverà energie fisiche e mentali che potrebbero ripercuotersi sul campionato. Il difficile per De Laurentiis e co. viene ora poichè è facile raggiungere livelli importanti ma è complicato e pieno di insidie rimanerci.

Acquisti: Donadel(c,Fiorentina), Fernandez(d,Estudiantes), Dzemaili(c,Parma), Rosati(p,Lecce), Santana(c,Fiorentina), Inler(c,Udinese), Chavez(a,San Lorenzo), Pandev(a,Inter), Britos(d,Bologna), Fideleff(d,Newell’s Old Boys)

Cessioni: Santacroce(d,Parma), Blasi(c,Parma), Dumitru(a,Empoli), Sosa(c,Metalist), Ruiz(d,Valencia), Vitale(d,Bologna), Cigarini(c,Atalanta), Bogliacino(c,Bari)

Spese Acquisti: 42 mln                      Entrate Cessioni: 10,5 mln

 

 

Roma – voto 6,5: Sabatini ha completamente rivoluzionato la squadra inserendo elementi giovani e di prospettiva. E’ una delle poche società in Italia che si è affidata ad un progetto tecnico chiaro e deciso, puntando su giocatori giovani e su un allenatore alla prima esperienza nel calcio che conta. Totti resta comunque il perno centrale della squadra vista la sua esperienza e la sua tanta voglia di dimostrare il suo valore.

Acquisti: Crescenzi(d,Crotone), Okaka(a,Bari), Sini(d,Lecce), Nego(d,Nantes), Lamela(c,River Plate), Josè Angel(d,Sporting Gijon), Heinze(d,Marsiglia), Bojan(a,Barcellona), Stekelenburg(p,Ajax),Tallo(a,Chievo), Osvaldo(a,Espanyol), Kjaer(d,Wolfsburg), Pjanic(c,Lione), Gago(c,Real Madrid), Borini(a,Parma)

Cessioni: Mexes(d,Milan), Castellini(d,Sampdoria), Loria(d, Bologna), Guberti(c,Torino), Riise(d,Fulham), Doni(p,Liverpool), Menez(c,Psg), Vucinic(a,Juventus), Julio Sergio(p,Lecce), Bertolacci(c,Lecce), G.Burdisso(d,Arsenal Sarandi), Brighi(c,Atalanta), Antei(d,Grosseto), Virga(c,Lanciano)

Spese Acquisti: 58 mln                      Entrate Cessioni: 25,5 mln

 

 

Juventus – voto 5,5: Marotta ha come l’anno scorso acquistato tanto ma nessuno dei nuovi acquisti può ritenersi un big o potrà far far il definitivo salto di qualità alla squadra bianconera.Da valutare sarà poi il lavoro di Conte che ha si fatto bene a Siena ma la Juventus è tutta un’altra cosa. Pirlo e Vidal daranno di sicuro molta più qualità al centrocampo ma la carenza difensiva era un limite che doveva essere colmato ed il solo acquisto di Lichtsteiner non aumenta il valore della retroguardia bianconera.

Acquisti: Amauri (a, Parma), Elia (c, Amburgo), Estigarribia (c, Newell’s Old Boys), Giaccherini (c, Cesena),  Lichtsteiner (d, Lazio),   Pazienza (c, Napoli), Pirlo (c, Milan), Vidal (c, Bayer Leverkusen), Vucinic (a, Roma), Ziegler (d, Sampdoria)

Cessioni:  Aquilani (c, Liverpool), Campanharo (c, Fiorentina), Giandonato (c, Lecce), Grygera (D), Martinez (C, Cesena), Felipe Melo (c, Galatasaray), Pasquato (a, Lecce), Rinaudo (d, Napoli), Salihamidzic (c, Wolfsburg), Sissoko (c, Psg),  Traorè (d, Arsenal)

Spese Acquisti: 50 mln                      Entrate Cessioni: 10 mln

 

 

 

One response to “Calciomercato, diamo le pagelle delle big italiane: Milan, Inter, Napoli, Roma e Juventus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.