Pagelle Napoli-Fiorentina diamo i voti: i migliori e i peggiori

Pagelle Napoli-Fiorentina dopo la gara di Campionato – La gara di ieri sera non ha visto gol ma le emozioni non sono certo mancate. Entrambe le squadre hanno lottato fino all fine cercando a tutti i costi la vittoria. Il Napoli dopo questo pareggio non dovrà perdere l’entusiasmo giusto per affrontare ai massimi livelli questa stagione. La Fiorentina cresce di partita in partita, la mano e il lavoro di Mihaijlovic si sta vedendo sul campo in maniera inequivocabile.

I migliori in campo

Campagnaro 6,5 – Il difensore degli azzurri è sempre uno dei migliori in campo, lotta su ogni pallone, contrasta con voracità e voglia di vincere. IMPRESCINDIBILE

Inler 6,5 – Tocca molti palloni, ogni azione parte sempre dai suoi piedi, vero geometra della squadra. PRECISO

 

Cerci 7 – Straordinario nel saltare l’uomo, crea sempre superiorità con le sue giocate, meriterebbe anche spazio nella Nazionale Italiana di Prandelli. SUBLIME

Jovetic 7 – Cresce di partita in partita, inventa sempre giocate importanti per la sua squadra, tutti si aspettano sempre cose importanti da lui e prontamente non delude nessuno. FANTASIOSO

Montolivo 6,5 – La delicata situazione contrattuale con la società non scalfisce le sue prestazioni sul campo, preciso e ordinato in mezzo al campo, pronto sempre alla conclusione nella porta avversaria. GRINTOSO

I peggiori in campo

Fideleff 4 – Il deifensore azzurro non è ancora entrato nei meccanismi di squadra, goffo e impacciato, da valutare meglio nelle prossime gare. RIMANDATO

Cavani 5 – Non è in gran serata, impreciso anche nelle cose più semplici. LEGNOSO

Hamsik 4,5 – Lo slovacco è troppo discontinuo in questo inizio di stagione, sbaglia molto e sotto porta non ha i tempi giusti come un tempo. DELUDENTE

 

Vargas 5,5 – Il nervosismo gli fa sbagliare molte cose semplici, dovrebbe appoggiare di più e meglio i suoi compagni di reparto e sostenere con maggiore intensità la manovra difensiva della squadra. IRRUENTO

Munari 5 – Poco appoggio ai suoi compagni di reparto e poco temperamento in una partita che richiedeva grossa determinazione e voglia di lottare fino all’ultimo secondo. IMPRESENTABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.