Champions, Cksa Mosca-Inter: i nerazzurri soffrono ma vincono

Champions, Cksa Mosca-Inter – Seconda vittoria consecutiva per Ranieri sulla panchina dell’Inter. Questa volta i nerazzurri hanno la meglio contro i russi del Cska Mosca nella seconda gara del girone B della Uefa Champions League. Zanetti e compagni vincono seppur soffrendo con il risultato di 3 a 2 pur partendo dal doppio vantaggio si sono prima fatti rimontare ma la caparbietà e la voglia di vincere ha prevalso nei nerazzurri che con un gran gol di Zarate su assist di Cambiasso sono riusciti a trovare il gol del 3 a 2 che definitivamente chiuso la partita a loro favore.

La gara – Ranieri manda in campo i suoi sul sintetico di Mosca con uno schieramento a sorpresa vale a dire Ricardo Alvarez dietro le due punte Pazzini e Milito. I nerazzurri cominciano bene la gara, Cambiasso copre tutti gli spazi aiutato da Javier Zanetti formando un ulteriore schermo difensivo a copertura di Lucio e Samuel. Alvarez fra le due linee del Cska torna a far da supporto al centrocampo e nelle ripartenze va ad assistere le due punte centrali. I russi hanno un  ottimo possesso palla che però va sempre a schiantarsi con il sistema difensivo dell’Inter che si dimostra almeno nei primi minuti di gioco imperforabile. L’Inter appena alza il ritmo acquista superiorità e al 7′ di gioco su calcio d’angolo Lucio raccoglie in area una respinta sbagliata del portiere dei russi Gabulov e infila in gol, aiutato anche da una deviazione, la rete del momentaneo vantaggio. I russi non ci stanno a perdere e per questo velocizzano ancor di più il loro gioco esponendosi però ai contropiedi dell’Inter. Proprio in una di queste ripartenze la squadra nerazzurra trova la rete del raddoppio; Nagatomo si infila sulla corsia laterale dove lo spazio è libero fin dai primi minuti di gioco, con un gran tocco fa fuori in tunnel A. Berezutski, il giapponese entra in area e serve la palla a Pazzini che libero da marcature può facilmente insaccare il gol del 2 a 0. Il raddoppio nerazzurro scuote il Cska Mosca che davanti ai propri tifosi non può certo figurare in così malo modo. La squadra di Slutski tenta di accorciare le distanze e il suo impegno viene premiato allo scadere del primo tempo; Vagner Love conquista una punizione dal limite dell’area interista, Dzagoev si posiziona per il tiro che un attimo dopo va ad insaccarsi nella porta difesa da Julio Cesar che in questo caso è colpevole di aver preso un gol su un tiro centrale che sicuramente poteva essere respinto dal portiere brasiliano. Il primo tempo termina così con l’Inter in vantaggio 2 a 1 ma con il Cska Mosca in forte crescita fisica e mentale.

La ripresa inizia con i russi che prendono pieno possesso del campo, l’Inter sembra col fiatone e soffre troppo gli attacchi veloci del Cska. Per i nerazzurri Pazzini è costretto ad uscire per una botta alla caviglia e al suo posto entra Zarate che andrà a giocare alle spalle di Diego Milito. I russi attaccano e al 76′ Vagner Love trova la rete del pareggio con un tiro rasoterra che va ad insaccarsi alla destra della porta difesa da Julio Cesar. Nell’occasione del gol del pareggio con troppa facilità Zanetti e Lucio si fanno dribblare dall’attaccante brasiliano del Cska Mosca. Il pareggio potrebbe anche tagliare le gambe ai nerazzurri ma ciò non accade e l’Inter dimostra di aver ancora voglia di vincere e così nel miglior momento dei russi Cambiasso imbecca di gran classe Zarate che stoppa la palla di petto e di sinistro trova l’angolino basso dove il portiere Gabulov non può certo arrivare: Inter di nuovo in vantaggio all’80’. I nerazzurri guidati da Ranieri non commettono più errori fino al fischio finale dell’arbitro Thomson che decreta la vittoria dell’Inter in terra russa per 3 reti a 2.

L’avvento di Claudio Ranieri sulla panchina dell’inter ha ridato smalto ad una squadra che in precedenza sembrava completamente bollita, gli uomini migliori da Cambiasso a Zanetti sembrano tornati incredibilmente grandi ed il merito va proprio al tecnico di Testaccio che ha trasmesso ai suoi giocatori la voglia di vincere che negli ultimi mesi si era completamente perduta.

 

Ecco il tabellino della gara:

CSKA MOSCA-INTER  2-3

Cska Mosca (4-4-2): Gabulov; Nababkin, V. Berezutski, Ignashevich, A. Berezutski; Oliseh, Aldonin, Dzagoev, Mamaev (22′ st Tosic); Doumbia, Vagner Love. A disp.:Chepchugov, Semberas, Rahimic, Cauna, Popov, Fedotov. All.: Slutski.
Inter (4-3-1-2): J. Cesar; Nagatomo, Lucio, Samuel, Chivu (47′ st Crisetig); Zanetti, Cambiasso, Obi; Alvarez (39′ st Jonathan ); Pazzini (4′ st Zarate), Milito. A disp.: Castellazzi, Caldirola, Romanò, Coutinho. All.: Ranieri
Ammoniti: Obi (I), Cambiasso (I)
Marcatori: 7′ Lucio (I); 23′ Pazzini (I); 48′ pt Dzagoev (C); 76′ Vagner Love (C); 80′ Zarate (I)

 

Ecco gli highlights della gara:

http://www.youtube.com/watch?v=XHGkFDlcdv0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.