Champions, Chelsea-Napoli: il sogno azzurro finisce a Londra

Poteva essere la partita della stagione Chelsea-Napoli; poteva essere la gara perfetta quella che avrebbe dato il passaggio ai quarti di finale; poteva essere la gara storica quella di cui si sarebbe parlato per anni e anni. Invece è stata la fine di un sogno di una città, di una squadra, di un allenatore. Partivano da un vantaggio grande, tre gol fatti al San Paolo ma c’era quella rete scomoda fatta dalla squadra londinese che bruciava. E in effetti è stata proprio quella rete a fare in modo che le due squadre andassero ai tempi supplementari. Non è bastato lo straordinario gol di Inler che si risveglia sempre in occasione delle gare importanti. Il Napoli esce dalla Champions, ma lo fa a testa alta.

Chelsea-Napoli finisce 4 a 1 ai supplementari

C’è delusione e rammarico per gli azzurri che vedono sfumare i sogno di vittoria. Ci hanno regalato un bel sogno e hanno fatto felice un’intera città che ha anche creduto per diverso tempo che la squadra sarebbe arrivata in fondo. Il Chelsea però è una realtà con una importante esperienza in Champions e ha saputo dosare bene le emozioni.

Molto rammarico tra i protagonisti della gara: da Mazzarri ai giocatori che hanno fatto il possibile per portare a casa il passaggio del turno. Ora però bisogna fare i conti con la realtà. Queste le parole del mister dopo la partita:

“Si era capito dall’inizio che sarebbe stata una partita difficile. Siamo partiti bene, siamo partiti meglio di loro ed abbiamo sbagliato delle palle-gol che solitamente non sbagliamo. Dopo l’1-0 poi la gara s’è messa in salita per noi. Purtroppo poi sappiamo che a livello di stazza fisica ci sono superiori e sulle palle inattive abbiamo concesso più del dovuto, soprattutto coi tanti calci d’angolo. La squadra ha giocato bene, ha creato tanto. Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi.”

Le battute finali:” C’è la soddisfazione d’aver fatto molto bene fino ad ora ma c’è anche un pizzico di rammarico per come è andata”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.