Champions League: Real Madrid fuori, in finale il Bayern

E’ davvero fuori da ogni pronostico quello che è successo in questa due giorni di Champions League. Prima l’eliminazione del Barcellona a vantaggio del Chelsea di Di Matteo e poi quella del Real Madrid di Mourinho. In finale ci vanno Bayern Monaco e Chelsea alla faccia di tutti i gufi che le avevano date per spacciate contro le spagnole. La finale sarà diversa da quella che tutti i book makers avevano immaginato. Il Real gioca i migliori 20 minuti forse della stagione con un Cristiano Ronaldo scatenato che non sbaglia un colpo. Crolla però ai rigori con gli errori clamorosi proprio del numero 7 madrilista e di Ricardo Kakà: il portiere tedesco è l’eroe della serata.

Mourinho in ginocchio attende e spera: dopo i due rigori sbagliati dal Real anche i giocatori del Bayern sentono la tensione e sbagliano. Per le merengues ci sono ancora delle possibilità. Il destino del Real Madrid è tutto nei piedi di Schweinsteiger che ha la possibilità di mandare all’inferno la squadra spagnola e lo fa. Altro che clasico, quello di cui tutti parlavano per la finale. All’Allianz Arena sarà tutta un’altra musica: ci saranno il Chelsea di Di Matteo dato per spacciato agli ottavi di finale e risorto poi sotto la guida del mister italiano. E ci saranno i tedeschi che ci riprovano e sperano che quella coppa finalmente torni a casa.

Mourinho se ne va negli spogliatoi: alla fine il Real ha fatto il possibile nel primo tempo e anche dopo. Sbagliare così ai rigori non è bello ma fa parte del gioco del calcio. Lo Special One si può consolare pensando che anche il Barcellona, per uno strano gioco del destino, è fuori. Spagnole a casa. In finale ci vanno Bayern Monaco e Chelsea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.