Euro 2012, i primi verdetti: ecco le nazionali eliminate

Arrivano i primi verdetti: dopo le eliminazioni di Irlanda, nazionale del gruppo C e la Svezia, nazionale del gruppo D, dopo la gara di oggi 16 giugno 2012 altre due squadre lasciano Euro 2012. Succede di tutto nella terza decisiva partita del gruppo A. Si giocano Repubblica Ceca-Polonia e Grecia-Russia e tutto può succedere considerando che ci sono due squadre a 4 punti e una a 2. Occhi puntati sulla Polonia, la padrona di casa. Ma la partita in cui si segna per prima è quella della Russia: clamorosamente passa in vantaggio la Grecia con Karagounis, un gol che potrebbe valere la qualificazione.  Si sveglia la Repubblica Ceca temendo in una reazione delle avversarie e passa in vantaggio: il suo posto è al sicuro con il punteggio di 6 punti. La Polonia conferma la sua tradizione: quella di non vincere nessuna gara nella fase finale della competizione europea. Dispiace perchè si tratta della squadra di casa ma sono le prestazioni quelle che contano. Dall’altra parte ha del clamoroso l’eliminazione della Russia che, dopo l’amichevole con l’Italia e la gara di esordio era sembrata la nazionale rivelazione di Euro 2012. E invece passa la Grecia, bistrattata da tutti.

Euro 2012: i primi verdetti

L’Irlanda del Trap– era quasi prevedibile che per l’Eire ci sarebbero state poche possibilità per passare ai quarti di finale. L’Irlanda però ci ha creduto ma la differenza con le grandi nazionali si è vista tutta nella gara contro la Spagna. Le Furie rosse hanno dato una lezione di calcio e vedremo cosa saprà fare la nostra nazionale nell’ultima gara del girone C. Per l’Italia una vittoria vuol dire passaggio di turno, per l’Irlanda conterebbe uscire a testa alta.

La Svezia di Ibra- non ha brillato ancora una volta la stella dell’attaccante svedese. Ancora una volta non è bastata la sua classe e i suoi gol non sono serviti a passare il turno. In modo clamoroso con neppure un punto, a meno che nell’ultima gara le cose non cambino, la nazionale svedese ha firmato il suo addio dopo due gare. Male contro l’Ucraina, bene e a tratti benissimo contro l’Inghilterra. Una grande nazionale però non si fa rimontare due reti e non passa dal vantaggio a un clamoroso svantaggio. Evidentemente la Svezia non è una grande e non basta Ibra per renderla tale.

La Polonia padrona di casa– non arriva nessuna vittoria per la nazionale polacca e i due punti in classifica vogliono dire eliminazione da Euro 2012. Lacrime amare per i giocatori della Polonia che non credevano di lasciare così precocemente la competizione europea.

La Russia ritenuta rivelazione- e pensare che la nazionale russa aveva battuto anche l’Italia in amichevole con 3 gol. Aveva dimostrato nella prima gara di essere una vera potenza ma alla fine qualcosa forse si è inceppato: contro la Grecia arriva la sconfitta che vuole dire eliminazione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.