Europa League 2013, per Inter vittoria facile

Non si trattava di certo di un avversario difficile da battere e infatti l’Inter ha fatto il suo dovere battendo gli avversari nel terzo turno preliminare di Europa League. La stagione 2012-2013 della competizione europea dovrebbe vedere tra le favorite la squadra di Stramaccioni che di certo è tra le squadre più forti. Ieri è arrivata la vittoria contro l’Hajduk Spalato. La squadra di Stramaccioni ha portato a casa un buon risultato, ha vinto infatti per 3-0. Buona prestazione per i nerazzurri che vanno a segno nel primo tempo con Sneijder e Nagatomo e fissano poi il risultato nella ripresa con Coutinho che chiude la gara sul 3 a 0. Grande attesa adesso per la gara di ritorno che però sembra essere una pratica da sbrigare in pochi minuti. Si gioca il 9 agosto a San Siro e di certo l’Inter non sbaglierà.

Hajduk Spalato-Inter 0-3

Non poteva che essere soddisfatto mister Stramaccioni dopo la gara dei suoi ragazzi. La consapevolezza che l’avversario non fosse dei più forti c’è ma il mister interista sottolinea come la condizione fisica dei croati potesse essere migliore di quella dei suoi ragazzi. Per cui il risultato è più che ottimo. Adesso non si deve sbagliare e al ritorno, nonostante il grande vantaggio, serve una gara perfetta.

Le parole di mister Stramaccioni:L’Hajduk fisicamente poteva stare meglio di noi, ma credo che l’Inter abbia fatto una partita perfetta oggi. Ansie al debutto? Non ansie, ma concentrazione. Avevamo preparato questa sfida nei dettagli. Guardate che spettacolo di tifosi e hanno perso 3-0, pensate che cosa avremmo potuto trovare se avessimo perso noi 3-0“.

Felice per la prestazione: “I complimenti che ricevo li giro ai miei ragazzi, stiamo lavorando con la bocca chiusa, abbiamo fatto un buon risultato, quello che mi è piaciuto è che l’Inter ha sempre voluto giocare e ha subìto poco. Peccato per l’errore sul finale di Silvestre, altrimenti Handanovic non avrebbe toccato palla. Ma è la prima partita, andiamo avanti contenti, ma sempre con i piedi per terra“.

Per il ritorno appuntamento il 9 agosto a San Siro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.