Antonio Cassano all’Inter: inizio di un sogno

Sembra di vedere un film già visto: Antonio Cassano non cambia città ma cambia maglia. Indosserà quella dell’Inter e le prime parole da nerazzurro sono tutte d’amore. Della serie ho sempre sognato di vestire questa maglia, finalmente gioco nella squadra dei miei sogni. E poi parliamo tutti di Ibrahimovic dimenticando forse quante maglie ha indossato nella sua carriera l’attaccante barese che però adesso forse ha finalmente trovato nell’armadio quella giusta. E già perchè se fino a qualche mese fa il suo obiettivo era quello di stare al Milan dove aveva trovato gente che ha creduto in lui quando qualche chiletto in più c’era, gente che lo ha atteso dopo una operazione che avrebbe potuto significare la fine della carriera, adesso invece si è ricordato di quel sogno da bambino, di quel tifo che da sempre porta nel cuore. Ed eccoli i suoi colori: sono il nero e l’azzurro, finalmente!

Ringraziamo anche noi Moratti per aver ridato il sorriso a Cassano, in effetti vederlo così triste al Milan ci spiaceva. Capire poi perchè lo fosse è tutt’altra storia visto che nel bene o nel male la società rossonera ha sempre cercato di accontentare ogni richiesta dell’attaccante. E di certo quest’anno avrebbe avuto un posto da titolare visto l’addio di Ibra ma evidentemente quella maglia che da sempre sogna faceva troppa gola.

Sono felice, mi è anche tornato il sorriso. Sono arrivato nella squadra che tifavo da sempre” queste le parole di Cassano che di certo saranno sincere ma la fantasia è una cosa che manca ai giocatori. Eppure di tempo per preparare qualche discorsino un tantino più interessante lo hanno. Accontentiamo della stessa solfa evidentemente “il mio sogno da bambino” e “la maglia che ho sempre desiderato” formano un binomio perfetto difficile da sciogliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.