Zanardi lascia l’ospedale, parla Niccolò: “Non è più in pericolo di vita”


Non ha dubbi Niccolò Zanardi, il primo a fare il tifo per suo padre. Si riprenderà presto e tornerà più forte di prima. Ne ha parlato al Corriere della sera, dopo la notizia delle dimissioni del pilota dall’ospedale di Siena, dove per un mese, Alex Zanardi, è stato seguito dagli specialisti che gli hanno salvato la vita e gli hanno permesso di poter pensare anche al futuro. Un futuro che a detta di Niccolò, Alex, vivrà da grande campione quale è stato fin’ora. Un nuovo ostacolo da superare? Suo padre ce la farà per tornare a essere quello di prima.

Il figlio di Alex Zanardi ha spiegato che i medici hanno pensieri positivi in merito al futuro dell’ex pilota e ovviamente anche lui e sua madre sono positivi e gli stanno accanto.

Non ho mai perso uno solo dei miei turni al suo fianco in ospedale. Con la mamma abbiamo fatto tutti i giorni la spola, trecento chilometri al giorno tra andata e ritorno” ha detto Niccolò.

NICCOLO’ ZANARDI PARLA DOPO LE DIMISSIONI DI SUO PADRE

Le parole di Niccolò dopo le ultime notizie sulle condizioni di salute di suo padre:

“Non è più in pericolo di vita, ed è già molto, ma ha davanti a sé un percorso ancora lunghissimo, e lo sappiamo, siamo preparati. Siamo anche contenti perché il suo recupero è stato molto più veloce di quanto ci aspettassimo. Ma non bisognerebbe sorprendersi: questo è papà.
È incredibile l’energia di quell’uomo, ha una forza straordinaria.
Papà ce la farà, sono sicuro. Ce la farà anche questa volta. E un giorno ne parleremo. La racconterà a me e la racconterà anche ai miei figli. Sono fiducioso e lo è anche la mamma. Recupererà la vista? Il problema della vista è il meno per adesso. Quel che conta è sapere se potremo di nuovo riuscire a comunicare con lui.
Abbiamo una lunghissima strada davanti, ma finalmente è una strada in discesa”

Niccolò Zanardi

E anche noi continuiamo a fare il tifo per Alex.

Leggi altri articoli di News Sport

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close