Emanuela Orlandi ultime notizie: individuati due ossari nel cimitero Teutonico, esami a breve

Dopo la delusione per l’apertura delle due tombe nel cimitero Teutonico della Città del Vaticano, che sembrerebbe aver portato a un nulla di fatto, arrivano nuove notizie proprio dall’ufficio stampa della Santa Sede sul caso Emanuela Orlandi. Pare infatti che, dopo l’apertura delle due tombe, dentro le quali non c’erano neppure le ossa delle due principesse, sia stato trovato qualcosa. La notizia è stata data questa mattina. Due ossari: questo il ritrovamento fatto da chi sta cercando di mettere ordine in questa storia.

EMANUELA ORLANDI ULTIME NOTIZIE: TROVATI DUE OSSARI NEL CIMITERO TEUTONICO

Il fratello di Emanuela Orlandi e l’avvocato della famiglia, hanno assistito di persona all’apertura delle due tombe in Vaticano ma probabilmente, dopo le prime ricerche, si è andato oltre per trovare eventuali prove, viste le segnalazioni arrivare a Pietro.

Oggi la notizia: le  ispezioni “hanno portato all’individuazione di due ossari, immediatamente sigillati per l’esame dei materiali ossei”. La ripresa delle attività di perizia è stata fissata per il 20 luglio. Nel comunicato stampa il Vaticano fa sapere: “L’obiettivo della Santa Sede è quello di verificare le conseguenze delle ristrutturazioni effettuate in passato. A seguito delle attività istruttorie avviate l’11 luglio al Campo Santo Teutonico, è emerso che tra gli Anni Sessanta e Settanta sono stati effettuati lavori di ampliamento del Collegio” .

Pietro Orlandi aveva più volte sottolineato come questa vicenda fosse particolarmente strana e misteriosa visto che, il custode del cimitero, gli aveva anche rivelato che fino a poco tempo fa, la famiglia delle principesse ha sempre chiesto chele due tombe fossero pulite, ordinate e con i fiori. Perchè farlo se in realtà nel cimitero non c’erano più le ossa delle due donne?

 Alessandro Gisotti direttore dalla sala stampa vaticana ha spiegato: che è “ possibile che le spoglie delle due principesse siano state traslate in altro luogo idoneo del Camposanto, sono state svolte con le maestranze competenti le conseguenti verifiche per constatare la situazione degli ambienti attigui alle tombe“. I due ossari sono stati individuati sotto la pavimentazione di un’aerea all’interno del Pontificio Collegio Teutonico, chiusi da una botola.

Nei prossimi giorni quindi si provvederà a fare tutte le analisi del caso per capire se i due ossari possano essere quelli delle principesse oppure se, finalmente, dopo oltre 30 anni, si arriverà a un punto nel caso Emanuela Orlandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.