Matteo Renzi torna in tv: intervista a Le Invasioni Barbariche (video)


In tanti ci stavamo chiedendo che fine avesse fatto il sindaco di Firenze Matto Renzi. Dopo l’indigestione fatta in occasione delle primarie del PD sentivamo la sua mancanza; scherzi a parte, da diverse settimane di lui si erano perse le tracce ma nella puntata del debutto per la nuova stagione de Le invasioni barbariche il sindaco di Firenze di è mostrato in gran forma al cospetto di Daria Bignardi. Ovviamente si parla di politica e del suo scontro con Bersani che ha visto la vittoria dell’emiliano. “Le primarie hanno avuto un effetto positivo per il PD, hanno riportato la passione e la speranza tra la gente. Io in questo periodo da una parte ho continuato a fare il sindaco e dall’altra ho aiutato Bersani. “ Queste le prime parole di un Renzi sorridente che affronta l’intervista con la conduttrice di La7. Continua sempre sullo stesso argomento: “Avevamo detto ‘In caso di sconfitta non ci metteremo a fare guerricciole interne ma saremo reali con chi ha vinto’ e questo è accaduto. Onore al merito di Bersani, ora è mio dovere essere leale”.

La conduttrice chiede che cosa si prova a essere dei “perdenti” e se si aspettava di ricevere questa batosta. Renzi si dice felice per il fatto che tanti italiani abbiano messo il suo nome sulle liste ma allo stesso modo ammette in modo sereno che non si aspettava la sconfitta. E’ vero Bersani ha vinto per un soffio ma in ogni caso resta per lui comunque una ferita aperta.


Si chiude l’intervista con una battuta per quello che sarà: “Io voglio che governi il centro sinistra, penso che questo sia quello che in questo momento serve al paese. Ora io cercherò di fare di tutto perché Pierluigi Bersani diventi il Presidente del Consiglio. Michael Jordan diceva ‘ Con il talento si vincono le partite, ma è solo con il gioco di squadra che si vince il campionato’” .

 


Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Politica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close