Elezioni Regionali 2020: i numeri dell’Emilia Romagna. Bonaccini presidente

elezioni regionali 2020 emilia romagna bonaccini

Le elezioni regionali 2020 in Emilia Romagna sanciscono la vittoria di Stegano Bonaccini del centro-sinistra, che è di nuovo presidente della Regione. Il governatore uscente dell’Emilia Romagna ottiene circa il 51% dei voti, mentre Lucia Borgonzoni, candidata del centro-destra, che si ferma al 43%. Dunque la coalizione del Pd ottiene un bel 48% mentre il centro-destra ottiene comunque un buon risultato. Non va bene invece al Movimento 5 Stelle, che riesce comunque a entrare nel Consiglio ottenendo il 4,7%. Fondamentale è anche il dato relativo all’affluenza, pari al 67%, circa il doppio rispetto alle elezioni regionali precedenti. Scopriamo dunque come sono andate queste elezioni e qual è il loro significato a livello sia locale che nazionale.

Elezioni regionali 2020 Emilia Romagna: il candidato del centro-sinistra Stefano Bonaccini è di nuovo presidente

Salvini ci aveva provato a sorpassare il centro-sinistra in questa Regione ma non ci è riuscito. Complici anche le sardine, il risultato è netto e chiaro. L’Emilia Romagna premia il Presidente della Regione uscente, rieleggendolo. Ottiene il 51,3% dei consensi, mentre la maggiore antagonista, Lucia Borgonzoni, si ferma al 43,7%. Va male al candidato del Movimento 5 Stelle, Simone Benini, che arriva solo al 3,4%.

Importante è considerare anche il dato di Bibbiano, paese ormai conosciuto per l’inchiesta Angeli e Demoni. Qui il successo di Bonaccini è considerevole, con una percentuale del 56,7%, contro il 37% di Borgonzoni. Va bene anche al Pd che supera il 40% dei consensi.

Ad ogni modo per la Lega è un buon risultato in Emilia Romagna. Pur non avendo ottenuto la presidenza in queste elezioni regionali 2020, il consenso ottenuto è di rilievo. La Lega ottiene infatti il 32% contro il 34,5% del Pd. Il partito di Giorgia Meloni ha un risultato buono con l’8,4%. Nella coalizione di centro-destra sono invece pochi i consensi ricevuti da Forza Italia, che si ferma al 2,4%.

Bonaccini Presidente con le elezioni regionali 2020: il ruolo delle Sardine

Il Pd ha ringraziato le Sardine per il risultato ottenuto. E’ anche grazie a loro se le persone hanno ritrovato la voglia di scendere in piazza, di far sentire la propria voce. A parlare di questo è stato Zingaretti, segretario del Pd, che ha elogiato la “scossa di democrazia” arrivata da questo movimento che contrasta invece “l’aggressività della destra estremista” e la “cultura dell’odio“.

Intanto, come si legge sul post di Facebook, le Sardine fanno sapere di voler continuare il loro “lavoro” ma per il momento dietro le quinte, preparando però la prossima mossa in vista dell’incontro a Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.