Muore a 19 anni travolto da un bus a Roma in piazza Istria

Un motorino al suolo, un lenzuolo bianco, un bus fermo, centinaia di persone incredule. Il silenzio interrotto dal dolore: un ragazzo di 19 anni è stato travolto da un bus in un tragico incidente. E’ morto ancora prima che i soccorsi potessero arrivare, secondo quelle che sono le prime notizie. E’ successo a Roma, in piazza Istria. I Carabinieri ascoltano i testimoni, ascoltano i protagonisti di questa tragedia e il pensiero va a un altro fatto accaduto un paio di mesi fa in pieno centro a Roma quando un ragazzo di 20 anni, che passeggiava a piedi era stato travolto, trascinato e ucciso da un bus in corsa. Sgomento tra i presenti. Nessuno vuole credere che sia successo davvero. In questo caso però il giocane era a bordo di un motorino. Nonostante la testimonianza dell’autista e delle persone che hanno assistito alla scena non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. Non si capisce infatti se sia stata una manovra azzardata del 19enne a provocare l’impatto oppure se l’autista del mezzo non si sia accorto, nei presso della rotatoria del motorino che stava affiancando il mezzo. Sotto choc per l’accaduto è stato subito preso in disparte dalle forze dell’ordine anche per evitare che ci si scagliasse contro di lui.

I residenti della zona si erano spesso lamentati a causa di quella rotatoria, la stessa che potrebbe aver provocato l’incidente mortale. C’erano stati in questi mesi anche altri incidenti e gli abitanti del quartiere lo avevano fatto notare ma a quanto pare non è servito a molto. Un giovane di 19 anni è morto. Vigili Urbani e Carabinieri sul posto cercano di capire come siano realmente andate le cose. Appena diffusa la notizia dell’incidente nella piazza sono arrivati centinaia di ragazzi tutti amici del 19enne morto che erano nei locali della zona. L’incidente è avvenuto a pochi metri da casa del ragazzo che probabilmente stava rientrando nella sua abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.