Ponte Morandi crollato a Genova: 39 le vittime ufficiali, molti i dispersi

Non ci si vuole sbilanciare con il numero dei dispersi, si spera inoltre che i soccorritori possano ritrovare ancora delle persone in vita sotto le macerie. Ma il bilancio purtroppo, dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova, è drammatico. Sono 39 le vittime, le persone morte il 14 agosto 2018. Sono 39 le vite spezzate, le storie da raccontare. C’erano le famiglie che partivano per una vacanza, per muoversi verso la Francia, verso il Sud Italia. C’era chi tornava da lavoro, chi stava lavorando, chi stava per tornare a casa. 

IL BILANCIO UFFICIALE: 39 LE VITTIME DOPO IL CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA, LE ULTIME NOTIZIE E I PRIMI NOMI DELLE PERSONE MORTE

Secondo quanto affermato dalla Prefettura, salgono a 39 le vittime ufficiali, tra cui tre bambini di 8, 12 e 13 anni. Risultano invece 16 feriti di cui 12 in codice rosso. Si scava ancora per trovare i dispersi sotto le macerie.

Tra le vittime ci sono Bruno Casagrande e Mirko Vicini, due operai dell’Amiu (azienda comunale dell’ambiente) che stavano lavorando nell’isola ecologica sotto il ponte Morandi, che gli è poi crollato addosso. Di Bruno Casagrande è stato ritrovato il corpo, Mirko Vicini è tra i dispersi.

Anche Alessandro Campora, operaio che lavorava per l’azienda privata Aster, è stato travolto e sepolto dai massi enormi di cemento armato del ponte Morandi. C’era sul ponte la famiglia di Roberto: lui, sua moglie e il suo bambino stavano andando a pranzo dai nonni. C’erano i 4 ragazzi di Torre del Greco che dovevano andare in Francia per delle vacanze tra amici. 

Elisa Bozzo, 34 anni, di Busalla, era sulla sua Opel nera, gli amici avevano lanciato l’appello per ritrovarla sui social, ma poi è stata identificata tra le vittime del crollo. Juan Carlos Pastenes, 64 anni, chef, originario del Cile, viveva in Italia da trent’anni. Insieme a lui è morta la moglie Nora Rivera.

Tra i morti c’è anche Andrea Cerulli, 48 anni, calciatore amatoriale del Genoa Club Portuali Voltri, e papà.  Tra le vittime anche Luigi Matti Altadonna, 35 anni. 

E ancora, tra le vittime identificate, fino a questo momento, Marta Danisi, infermiera originaria di Sant’Agata di Militello, 29 anni e il fidanzato Alberto Fanfani, di 32 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.