I genitori di Luca Sacchi tornano a parlare dopo le intercettazioni con le parole di Anastasiya contro la famiglia e mamma Tina

E’ una storia, quella che ha coinvolto la famiglia di Luca Sacchi, che ancora deve essere approfondita. Una vicenda che ogni giorno ha qualcosa da raccontare. Purtroppo Luca non c’è più. Una vita spezzata, una famiglia distrutta. E i genitori del ragazzo vogliono solo una cosa: che sia fatta giustizia, che emerga la verità e che sia chiaro a tutti che il ragazzo nulla aveva a che fare con il mondo della droga nel quale si è ritrovato catapultato la sera del 23 ottobre 2019.

Sono però costretti a rispondere alle parole di Anastasiya, dopo le indiscrezioni emerse dalle intercettazioni della ragazza. In questi due mesi chiaramente la fidanzata di Luca Sacchi è finita sotto intercettazione ed è proprio durante una conversazione con una amica che parla della famiglia di Luca, in particolare della madre. Allude al fatto che lei sia calabrese come se potesse significare qualcosa e la offende per quello che riguarda il suo aspetto fisico. Dice anche che la donna non ha mai lavorato un giorno nella sua vita e altro. Parole che hanno ovviamente turbato i genitori di Luca Sacchi che, tramite i loro legali, fanno sapere cosa pensano di queste parole.

LA FAMIGLIA DI LUCA SACCHI COMMENTA LE PAROLE DI ANASTASIYA

Le brutte parole utilizzate da Anastasiya si commentano da sole. In tutti questi anni non mi ha mai detto nulla di simile“, ha detto la mamma tramite i legali Armida Decina e Paolo Salice.

Io, mio marito Alfonso e tutta la nostra numerosa famiglia non intendiamo rispondere ad insulti provenienti da una ragazza di 25 anni che per anni ha frequentato la nostra casa. L’unica cosa che realmente ci interessa è che tutti i responsabili della morte di Luca paghino il loro conto con la Giustizia ” ha detto mamma Tina tramite i legali che tutelano la sua famiglia.

In merito alle ultime dichiarazioni di Domenico, conoscente di Luca che ha fatto intendere che il giovane fosse a conoscenza delle “cose illecite” che quella sera stavano per succedere, i Sacchi ricordano che Munoz ha cambiato versione per tre volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.