E’ morta Jole Santelli la governatrice della regione Calabria

La notizia è stata purtroppo confermata: poche ore fa è morta la presidente della regione Calabria Jole Santelli. La notizia viene battuta in questi minuti da tutte le agenzie di stampa italiane. Sembrava essere una fake news, di quelle che circolano in rete spesso, ma purtroppo la notizia viene confermata. La governatrice della regione Calabria sarebbe morta nella notte. Poche ancora le informazioni in merito. La Santelli nel corso della serata di ieri avrebbe incontrato diverse persone, mai nessuno avrebbe immaginato di leggere questa mattina la notizia del decesso. Secondo quanto riferiscono i siti di news calabresi, tra i primi a dare la notizia del decesso, la governatrice potrebbe aver avuto dei problemi cardiaci, si parla appunto di un arresto cardiaco.

Diverse fonti a lei vicine, tra cui il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto avrebbero confermato: la presidente Jole Santelli è deceduta nelle scorse ore. Jole Santelli aveva 52 anni ed era presidente della Regione Calabria dal 15 febbraio 2020. Deputata dal 2001 al 2020, è stata sottosegretaria di Stato al Ministero della giustizia dal 2001 al 2006.

E’ MORTA JOLE SANTELLI: LE ULTIME NOTIZIE DALLA CALABRIA

I media calabresi ricordano che la senatrice era malata da tempo ed era affetta da una patologia tumorale e si trovava nella sua casa a Cosenza quando sarebbe deceduta, nel corso della notte tra il 14 e il 15 ottobre 2020.

Iniziano ad arrivare sui social i primi messaggi di altri esponenti politici, le parole di Matteo Renzi: “Un pensiero commosso in memoria della Presidente Jole Santelli, una donna che ha dimostrato di essere una grande combattente. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi di Forza Italia.”

 Era la prima donna a essere stata eletta in regione dopo una carriera politica iniziata più di 25 anni fa in Forza Italia, partito che non aveva mai abbandonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.