17 anni senza Denise Pipitone, l’appello di Mogavero: “Chi sa parli”

Un altro primo settembre è passato, e sono 17 gli anni da quel maledetto giorni. 17 anni senza Denise Pipitone, 17 anni di lotte per mamma Piera Maggio che vuole riportare la sua bambina a casa. Oggi Denise è una donna di 21 anni, è una ragazza che vive da qualche parte del mondo senza sapere che la sua mamma biologica la sta cercando. E’ questa da sempre la convinzione di Piera Maggio che però non si arrende. E da Mazara del Vallo arriva anche l’ennesimo appello del vescovo Mogavero. «La nostra comunità torna a stringersi forte a Piera Maggio e Piero Pulizzi. Vista la situazione Covid abbiamo voluto organizzare questo incontro con i genitori di Denise, l’avvocato Frazzitta e il Vescovo Mogavero, con la sola presenza ristretta anche di operatori dell’informazione, per ribadire la nostra vicinanza con la speranza sempre viva di potere un giorno riabbracciare Denise, che è ormai considerata la figlia di tutti». Lo ha detto il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci, nel corso dell’incontro organizzato nella sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti, nel giorno del 17° anniversario del rapimento di Denise Pipitone, avvenuto il primo settembre 2004 a Mazara del Vallo.

La Sicilia è tornata in zona gialla e per questo motivo, quelle che erano le manifestazioni previste nel giorno dell’anniversario della scomparsa di Denise Pipitone, sono state cancellate. Ma non per questo la famiglia di Denise, si è fermata, anzi.

Denise Pipitone ultime notizie: 17 anni dopo la famiglia spera che sia ancora viva

«Chi sa parli!» ha ribadito il Vescovo monsignor Domenico Mogavero, che ha voluto testimoniare con la sua presenza, la preghiera ma anche le iniziative concrete l’affetto ed il sostegno ai genitori di Denise.

Nel corso di questo incontro ha parlato anche l’avvocato Giacomo Frazzitta che ha rivolto un messaggio agli inquirenti. Frazzitta è soddisfatto per il lavoro che la procura sta svolgendo ma vorrebbe allo stesso tempo che la famiglia di Denise fosse tenuta in costante aggiornamento. L’avvocato di Piera Maggio ha inoltre ricordato che certo, non si possono escludere anche le ipotesi più tragiche, come quella della morte di Denise ma che al momento, la famiglia continua a essere convinta che Denise sia viva. «Non possiamo – ha detto Frazzitta – escludere anche la peggiore delle ipotesi, ma in questi 17 anni nessun elemento è emerso in questo senso e pertanto noi siamo convinti che Denise sia viva e non lasceremo nulla di intentato per poterla ritrovare».

La speranza di Piero Pulizzi e Piera Maggio è solo una, che «questo possa essere l’ultimo anniversario del rapimento di Denise che ricordiamo! Siamo convinti che Denise sia viva – ha detto la mamma di Denise – e lotteremo fino alla fine per poterla riabbracciare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.