Ictus, per prevenirlo tè verde e caffè

Il consumo di tè verde o caffè, potrebbe favorire la riduzione del rischio di ictus del 20-30%. A renderlo noto, è uno studio effettuato in Giappone, presso il Centro nazionale nipponico cardiovascolare e cerebrale. La ricerca in questione è stata pubblicata sulla rivista Stroke. Secondo lo studio giapponese, sarebbe addirittura possibile che, unendo il consumo di tè verde e caffè in modo combinato, si potrebbero ottenere risultati ancora migliori nel contrastare l’ictus. Quindi, nonostante il caffè venga spesso considerato nocivo alla salute, in realtà avrebbe effetti positivi contro l’ictus. La ricerca effettuata presso il Centro nazionale nipponico cardiovascolare e cerebrale, è stata condotta analizzando più di 83mila soggetti. Gli sperimentatori hanno tenuto d’occhio gli individui per un periodo di ben 13 anni, raggruppandoli tra loro sulla base del loro consumo di tè verde o caffè.


Sono stati inoltre considerati tutti i fattori che avrebbero potuto influire sull’attendibilità del risultato, come i differenti stili di vita dei soggetti analizzati, l’età, il sesso, ecc… I risultati sono stati sorprendenti. A quanto pare basterebbe una tazza di caffè al giorno per ridurre il rischio di avere un ictus di circa il 20%, e la percentuale arriva ad oltre il 30% per l’ictus emorragico. Lo stesso avviene se, invece di una tazza di caffè al giorno, se ne consumano tre di tè verde.

Da cosa deriva l’azione anti-ictus? Pare che sia dovuta all’acido clorogenico, un antiossidante presente all’interno del caffè, e dalle catechine, che sono antiossidanti presenti nel té verde con azione antinfiammatoria.

Dunque, consumare tè verde e caffè fa tutt’altro che male, giovando positivamente nel contrastare l’insorgere di ictus. Perciò, ricordatevi sempre di bere almeno una tazza di caffè al giorno, oppure 3 tazze di té verde, in base alle vostre preferenze. Se li utilizzate in modo combinato, l’effetto anti-ictus sarà ancora maggiore.

Voi cosa ne pensate? Sarà vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.