Fertilità: a rischio se si è alte e magre

La fertilità è a rischio se si è alte e magre? A quanto pare tali caratteristiche potrebbero incidere. A dirlo è una ricerca condotta dal Leibniz Institute for Zoo and Wildlife Research di Berlino, la quale ha evidenziato il fatto che i cambiamenti dell’evoluzione umana influiscono fisiologicamente sulle donne. Lo studio in questione ha analizzato i possibili effetti della maggiore longevità dovuta al cambiamento dei tempi, visionando come essa influisce sulle  donne del Gambia. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulle riviste Cell Press e Current Biology: la maggiore durata della vita media degli individui, in questo caso le donne oggetto di analisi, influirebbe sulla forma e sulle dimensioni del corpo umano. Le donne presenterebbero sempre di più una forma fisica longilinea, essendo quindi più alte e più magre, con conseguenze sulla fertilità. Quest’ultima andrebbe a diminuire con l’aumentare dell’altezza. Questo è quanto hanno concluso i ricercatori Rickard e Alexandre Courtiol.

“Le dinamiche temporali dei processi evolutivi qui emersi, possono riflettere i cambiamenti dovuti alle pressioni evolutive che stanno  attraversando le società umane nel loro complesso”, ha detto Courtiol riguardo lo studio in questione. Ciò è significativo nello studio demografico delle dinamiche che portano all’aumento/diminuzione delle nascite e della mortalità in generale.

Dunque, se non siete particolarmente alte e magre, stereotipo di bellezza femminile veicolato dai media, non temete. Anche queste donne, secondo lo studio qui citato, avrebbero problemi, però a livello di fertilità. Dunque non disperate se non entrate in una taglia 40 e se non siete alte 1 metro e 80, perchè secondo questo studio, anche se non potrete fare le modelle, sicuramente avrete maggiori probabilità di avere bambini.

One response to “Fertilità: a rischio se si è alte e magre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.