Bloccato 18 mesi per paura di volare: torna a casa con l’ipnosi

Dopo esser sceso a terra dal suo ultimo viaggio aereo, Joe Thompson ha iniziato ad aver paura di volare. È rimasto così bloccato ad Abu Dhabi per 18 mesi ed è tornato a casa solo grazie all’ipnosi. Aveva viaggiato spesso il 12enne Joe Thompson, ma dopo il suo ultimo viaggio in aereo non proprio piacevole ha iniziato ad aver paura di volare. Poco prima di tornare a casa sua, a Londra, è caduto a terra, scosso da tremori e crampi allo stomaco. Questo suo stato di agitazione gli ha impedito di prendere il volo di ritorno e ha telefonato al padre per avvertirlo delle sue condizioni. Così, per 18 mesi è rimasto bloccato negli Emirati Arabi, dove il padre aveva un lavoro fino all’anno prima, prigioniero della sua fobia. Pochi giorni fa, è riuscito a tornare a casa grazie all’ipnosi. Il ragazzo ha raccontato la sua storia a un turista, che si è rivelato essere, per sua fortuna, un ipnoterapista. il ragazzo è riuscitoa partire dall’aeroporto di Abu Dhabi (in foto) e ad arrivare fino a Heathrow da dove è potuto tornare a casa, a Weston-super-Mare, nel Somerset, superando così la paura di volare. Appena giunto all’aeroporto di casa, il ragazza si è dichiarato felice e ansioso di riabbracciare il resto della famiglia e il cane. I genitori tentarono di tutto per farlo tornare a casa, anche sedute con i psichiatri, ma nulla è riuscito a convincerlo. La famiglia aveva pagato per ben 4 viaggi su aerei nei quali Joe Thompson non era riuscito a salire. Il ragazzo aveva deciso di tornare in nave, ma la burocrazia per ottenere il visto non si è rivelata così semplice. Dopo 18 mesi di permanenza a Dubai, è arrivato Russell Hemmings, un ipnoterapista britannico, che grazie al suo aiuto ha aiutato il ragazzo a tornare a casa. Dopo tre mesi di trattamento intensivo, Joe ha detto che ci avrebbe provato ancora e dopo una serie di respirazioni impostegli dall’ipnoterapista è riuscito a salire sull’aereo senza problemi. È riuscito così a superare la paura di volare tornando a casa grazie all’ipnosi. È difficile superare tali fobie e non tutti riconoscono l’ipnoterapia come metodo scientifico. Tuttavia, nei corsi di psicologia si sperimentano ipnotismi ed è stato dimostrato che con una determinata tipologia di persone essi funzionano. Nei casi di sport, era particolarmente nota la fobia dell’aereo dell’ex calciatore olandese (ex Arsenal e Inter) Dennis Bergkamp, che non seguiva i compagni sull’aereo nelle trasferte. Forse, Russel Hemmings potrebbe dare una mano anche a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.