L’ill-selfies, questa l’ultima moda dei divi: l’autoscatto quando si sta male

Uno dei fenomeni dell’anno in rete è stato il selfie (l’autoscatto). L’ultima moda dei divi è invece quella dell’ill-selfies, ovvero fotografarsi quando si sta male. Dopo un intervento o aver subito una ferita, i vip sono soliti postare sui social networks le loro immagini. Se prima era consuetudine mostrare solo pose intriganti, adesso l’ultima moda dei divi è quella di farsi l’autoscatto quando si è in condizioni critiche. Ill-selfies è dunque una foto quando si sta male, mostrando le conseguenze di un incidente o di una visita dal chirurgo. Nella gallery vediamo alcuni divi italiani e internazionali mostrarsi proprio dopo aver subito degli incidenti. La prima immagine ritrae la cantante Myley Cyrus che combatte l’asma. La seconda ritrae Fearne Cotton con un viso decisamente influenzato. Jovanotti mostra il suo braccio rotto in compagnia di un amico. L’unico che mostra un volto sorridente. Pamela Anderson ha scelto di mostrarsi piuttosto distrutta: circondata da farmaci, libri, aspirine, ghiaccio e quant’altro. Infine c’è Lily Allen. La cantante mostra il suo naso perdere sangue dopo essere andata dal medico. Il suo volto è particolarmente sofferente. Ma sono molti i divi che hanno scelto di seguire questa moda. Waine Rooney (calciatore del Manchester United) è solito postare il suo volto dopo aver subito qualche infortunio. Insomma, se il 2013 è stato segnato dalla valanga dei selfies il 2014 si apre con la tendenza ill-selfies: autoscatti postati quando si sta male. Si sa che in fondo la gente vorrebbe vedere i propri idoli stare male ed ecco che loro li accontentano. Ecco dunque l’ultima moda dei divi per racimolare qualche follower in più e mostrare il loro lato più umano. A questo punto stiamo certi che il 2014 sarà l’anno delle immagini più strazianti in rete. Almeno fin quando non arriverà un nuovo fenomeno di costume in rete.

One response to “L’ill-selfies, questa l’ultima moda dei divi: l’autoscatto quando si sta male

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.