Baby monitor che si indossano: l’ultima frontiera della tecnologia


Mamme preoccupate per la sicurezza dei vostri bambini, genitori ansiosi e ipertesi, ecco una notizia che vi farà sicuramente piacere: i nuovi modelli di baby monitor non si appoggiano sul comodino ma sono ancora più pratici e precisi e si indossano.

In questo modo il monitor segue il neonato dovunque si trovi e qualsiasi cosa faccia per un maggiore controllo. Il sensore del baby apparecchio entra nella tasca di una tutina per neonati e viene collegato direttamente allo smartphone dei genitori. Tutte le informazioni utili  vengono quindi trasmesse in tempo reale. Ci son allarmi specifici che si attivano ad esempio in caso di febbre, alterazioni del regolare respiro o per qualsiasi altro spostamento anomalo. La novità è stata presentata al CES di Las Vegas. Il Consumer Electronics Show regala ogni anno novità tecnologiche in anteprima ma il grande punto di forza di questa invenzione è che non si tratta di un prodotto riservato ad un mercato di nicchia ma rivolto su larga scala, soprattutto mamme. Il baby monitor indossabile sarà disponibile a partire dalla metà del 2014 a un prezzo di 149$. Non sono mancate polemiche in merito all’eccesiva apprensione dei neogenitori che potrebbe trasformarsi in forme di sorveglianza poco equilibrate e degenerare in ansia da controllo. Del resto questo è un settore delicato in cui le opinioni si divono (come è stato ad esempio circa la proposta di installare telecamere negli asili in seguito ai casi di cronaca di violenza sui piccoli alunni). Ma per quanto riguarda il modo di crescere i propri figli, in ambito prettamente privato, è giusto che siano i genitori in maniera autonoma e indipendente a scegliere liberamente. Voi comprereste il monitor che si indossa per il vostro piccolo? E soprattutto: se si, pensate di essere in grado di usarlo in maniera intelligente e moderata senza eccessi o ansie?


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close