India, il selfie con l’elefante finisce in tragedia: 27enne schiacciata dall’animale

Finisce male un selfie con un elefante in India. Una 27enne decide di affiancarsi al pachiderma e fare un autoscatto. Viene schiacciata dall’animale. La tragedia è avvenuta pochi giorni fa in Kerala, nell’India meridionale. La vittima è un’insegnante indiana 27enne in vacanza con la famiglia. La donna si era recata in Kerala insieme al marito e al figlio di 4 anni. Entrambi hanno assistito alla terribile scena. La donna è morta davanti la loro famiglia. Sembrava una giornata come le altre, passata a visitare le meraviglie dell’India. Il Kerala, le sue bellezze nascoste e gli animali. La 27enne, insegnante in una scuola di Gujarat, si è avvicinata troppo all’elefante per fare un selfie indimenticabile.

India, calciatore segna ed esulta con le capriole: l’ultima gli è stata fatale – LEGGI QUI

Purtroppo, durante l’autoscatto non si è resa conto di essersi messa troppo vicino al pachiderma. L’animale l’ha così schiacciata. Il tutto è avvenuto sotto gli occhi esterrefatti dei parenti stretti, che hanno prontamente chiamato i soccorsi. Sembra però che la donna sia morta poco dopo. La 27enne era originaria del Gujarat. Dipali, questo il suo nome, si era messa in posa per una foto di fianco all’elefante. L’animale non ha gradito la sua presenza e l’ha colpita prima con la proboscide; poi è finita sotto le sue zampe e l’imbizzarrito elefante l’ha schiacciata. Trasportata d’urgenza in ospedale, poche ore dopo si è spenta.

Elefante duetta con un pianista – LEGGI QUI

Le autorità hanno aperto un’inchiesta, ma non si tratterebbe di un animale violento. Un esperto locale ha spiegato che si è semplicemente trattato di un incidente. La donna è caduta tra le zampe dell’animale e per questo è finita schiacciata. Ciò non toglie che il pachiderma l’abbia colpita con la proboscide e che la donna si sia avvicinata troppo. Ancora una volta un selfie troppo spettacolare finisce in tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.