Venezia, bambole voodoo vendute per vendicarsi degli ex: è polemica


A Venezia sono state vendute alcune bambole voodoo. Gli acquirenti le hanno comprate con lo scopo di vendicarsi degli ex. È polemica per la vendita di questo particolare prodotto. Con soli 3 euro, in un negozio della stazione ferroviaria di Santa Lucia di Venezia, si può acquistare una bambolina voodoo di venti centimetri circa. Quattro i colori disponibili: rosso, arancione, viola e verde. Una scritta in varie lingue specifica che si tratta di uno scherzo adatto soltanto agli adulti. Il nome del giocattolo è “bambolina woodoo ex amante”.


Lo scherzo però sembra è sembrato essere a tutti pesante. Infatti, nella confezione vengono forniti dieci spilloni, già conficcati sulla pancia, pronti a trafiggere l’ex amante in più parti. Questo ha contribuito a creare polemiche. La bambola ha poi alcune scritte in inglese che indicano i malefici: “possa tu perdere tutte le forze”, “che ti cresca una gobba sulla schiena”, “ti possano puzzare i piedi”, ecc. Altre, più lievi, sono legate alla vita di tutti i giorni: “possa tu dimenticare tutte le password”, “possa tu litigare con i genitori”, “possano farti un brutto tatuaggio”, ecc. La bambolina voodoo, pur esposta in mezzo a numerosi altri articoli, non è passata inosservata.

George Clooney sposa Amal a Venezia: il matrimonio è super blindato – LEGGI QUI

Alcuni la hanno acquistata per vendicarsi degli ex al modico prezzo di 3 euro, mentre altri la hanno semplicemente comprata per esibirla come oggetto particolare. Qualcuno è invece passato davanti la vetrina e ha scelto di fotografarla. In seguito, l’immagine è arrivata sui social network e gli utenti sono insorti. Molte le condivisioni e i post contrari. Sono nate le polemiche per questa bambolina voodoo venduta nella stazione di Santa Lucia, a Venezia. Alla fine c’è chi pensa si tratti di una semplice burla e non abbia alcun effetto, tuttavia è la questione morale a preoccupare. Voi che ne pensate?


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close