Coco Chanel era una spia nazista: documentario choc sulla sua doppia vita


Coco Chanel: il suo nome ancora rievoca ancora oggi l’essenza del mito della casa di profumo francese. Ma un documentario nazionale potrebbe svelare scheletri nell’armadio inquietanti della vita della famosa stilista: Mademoiselle Coco Chanel è stata una spia al servizio dei nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale?

CHANEL N 5 – SCOPRI LA TESTIMONIAL D’ECCEZIONE

Il documentario ne è certo e ha rivelato anche il suo nome in codice all’interno dell’ Abwehr, i servizi segreti che facevano capo ad Adolf Hitler. Chanel si faceva chiamare Westminster, un collegamento con la sua relazione con il Duca di Westminster. Cosa c’è di vero? Quali sono le prove di questa tesi scioccante? Nel racconto reso pubblico si svelano alcuni retroscena misteriosi della sua vita privata: Chanel sarebbe tornata a Parigi nel 1940, dopo il crollo dell’esercito francese, e si sarebbe trasferita al Ritz Hotel, che all’epoca era considerato il quartier generale dell’aviazione militare tedesca. Qui intraprese una relazione con il barone Hans Gunther von Dincklage, uno degli alti ufficiali della Gestapo tedesca. Sarebbe stato proprio lui ad introdurla nei servizi segreti come spia: pare anche che nel 1943 fu inviata perfino a Madrid per cercare di mediare con Winston Churchill una tregua all’apparenza impossibile. I nazisti volevano puntare sulle sue conoscenze ma la spedizione fallì. Si narra anche che Coco Chanel tentò tramite i suoi agganci diretti nelle alte sfere naziste, di riappropriarsi del business del profumo che aveva venduto nel 1924 ad una famiglia ebrea, facendo appello alle leggi razziali che impedivano agli ebrei di essere proprietarie di imprese di qualsiasi tipo. Anche questo tentativo però non si concretizzò perché la famiglia ebrea aveva già provveduto a vendere la quota di partecipazione all’azienda ad un facoltoso uomo d’affari tedesco evitando così la confisca dei beni. Di certo questa teoria, qualora si rivelasse fondata, cambierebbe non di poco l’immagine che l’opinione pubblica ha di questo mito della moda francese.

STRAGE NAZISTA IN ITALIA: UNA DOLOROSA PAGINA DI STORIA


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close