I dubbi degli italiani con le ricerche su Google: ecco la lista dei “perchè”


Quante volte cerchiamo le risposte alle nostre domande su Google? Sempre più spesso. Il motore di ricerca è affidabile e risponde sempre alle nostre domande. Come tutti gli anni, anche nel mese di dicembre 2016, arriva la classifica delle ricerche che sono state fatte in tutto il mondo su Google nel 2016. Ovviamente ci concentriamo sull’Italia e su quelle che sono state le parole più cercate nel nostro paese. Non solo personaggi, non solo eventi, non solo parole ma anche i perchè. Una vera e propria lista di perchè con le parole più ricercate su Google nel 2016. Perchè questo, perchè quello, Google  è sempre pronto a fornirci una spiegazione. Saremo soddisfatti di quello che scopriamo? Ecco la lista dei perchè che hanno incuriosito e interessato gli italiani in questo anno che sta ormai per concludersi con la particolare classifica di Google.

LEGGI QUI: LA PAROLA PIU’ CERCATA SU GOOGLE NEL 2016

LEGGI QUI: I PERSONAGGI PIU’ CERCATI SU GOOGLE NEL 2016



La prima domanda ci lascia alquanto perplessi ma questa è la graduatoria, e non possiamo che riferirla ( ci piacerebbe commentare molto ma così è…) “perché si intasa il braciere”, è questo il dubbio amletico che gli italiani si sono posti nel 2016 chiedendo risposte a Google; secondo posto per i gattini che a quanto pare regnano incontrastati anche su Google “perché i gatti hanno paura dei cetrioli” . Si va sulla politica internazionale, per fortuna, verrebbe da dire, con il terzo posto del “perché il colpo di stato in Turchia“, fino a una quarta posizione tra il pratico e il filosofico: “Perché un neonato piange sempre“? I dubbi degli italiani sono davvero filosofici e riguardano i grandi enigmi dell’esistenza, e infatti al quinto posto abbiamo la frase “perché un uomo sposato tradisce”. E per finire super domanda, perchè fumi? Ma con chi ce l’abbiamo? 

Cari italiani si poteva cercare di meglio, confidiamo nel prossimo anno, con delle ricerche più intelligenti. Si spera…


Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close