Truffe telefoniche sulle bollette elettriche: cosa sono e come fermarle

truffe telefoniche in bolletta

Le telefonate da parte dei truffatori stanno aumentando in tutte le città d’Italia. Sin da subito appaiono sospette ed è consigliabile, dunque, bloccarle immediatamente. E’ proprio un numero particolare ad apparire sul display dei telefoni, a tutte le ore della giornata. Non appena si accetta la chiamata parte subito una voce femminile, la quale ci segnala che il mercato dell’energia di maggior tutela avrà una fine nel prossimo mese di gennaio. Ovviamente, possiamo affermarvi con certezza, che questo annuncio è falso! Molti consumatori non lo sanno e, per tale motivo, credono subito alle parole di chi sta dall’altra parte della cornetta. A questo punto, l’operatore propone la sua offerta al consumatore, senza fare alcun tipo di presentazione. Da notare anche che questo presunto operatore non si identifica con alcun numero, come accade solitamente. Sappiamo, infatti, che gli operatori sono obbligati per legge a fornire al consumatore il proprio nome, la provenienza e un numero di identificazione. Questi truffatori dichiarano che presto in Italia sarà necessario passare al mercato elettrico di libera concorrenza. Proprio per questo motivo, bisogna presto decidere se restare con l’attuale gestore oppure se accettare la loro proposta. Niente di più falso.

LA VERITA’ SULLA FINE DEL MERCATO DI MAGGIOR TUTELA ULTIME NOTIZIE: COSA SUCCEDERA’ 

In realtà, il mercato di maggior tutela delle tariffe elettriche non hanno nessuna fine, o almeno non per il momento. Per ora il termine è stato fissato per il mese di luglio dell’anno 2019. Dunque, i consumatori hanno dalla loro parte tutto il tempo necessario per prendere la giusta decisione sul gestore da scegliere. Pertanto, vi consigliamo di evitare le telefonate che appaiono sospette e che soprattutto sono fatte da operatori che non si identificano. E’ possibile anche denunciare queste pratiche alle associazioni per consumatori, le quale sarebbero già state messe in allerta. Ora, però, i consumatori inizieranno a domandarsi: cosa faremo quando finirà la maggior tutela dell’energia elettrica? Prima di farci questa domanda, è necessario sapere prima di cosa stiamo parlando. Il mercato di maggior tutela obbliga a predisporre delle tariffe precise nell’arco di un determinato periodo. L’Authority dell’Energia ha il compito di bloccare i costi aggiuntivi a tutela dei consumatori. Sarà proprio questa associazione a stabilire le tariffe. Attraverso il libero mercato, il fornitore proporrà il suo piano tariffario e il consumatore può fare la sua scelta, confermata poi da un contratto. In questo modo sarà possibile avere sul mercato una varietà di tariffe o offerte per i consumatori.

Tante sono le truffe telefoniche che ormai hanno invaso il nostro Paese. E’ importante, dunque, tenersi ben informati per evitare qualsiasi inconveniente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.